SBK, Superpole da sballo per Scott Redding e la Ducati a Jerez, 2° Rea

Scott precede di 34 millesimi il portacolori Kawasaki, in prima fila anche la BMW di Sykes, 5° Razgatlioglu 7° Davies seguito da Bautista, 19° Melandri

Share


Cosa volere di più da un sabato mattina del genere? Per maggiori informazioni chiederlo a Scott Redding, che in sella alla sua Ducati ha centrato la prima pole in Superbike. All’ultimo tentativo disponibile, il pilota Aruba ha siglato il crono di 1’38”736, precedendo Johnny Rea di 34 millesimi.

Il Cannibale ha tentato di mettere in discussione la prestazione del portacolori Aruba, ma ogni tentativo è stato vano, tanto da doversi accontentare del secondo tempo. Insieme a loro in prima fila anche la BMW di Tom Sykes, che ancora una volta conferma il proprio potenziale sul giro secco tanto da accusare soli 40 millesimi dalla vetta, mentre dalla quarta casella scatterà Michael van der Mark.

Dopo un venerdì in ombra si rivede quindi la Yamaha con l’olandese ad aprire la seconda fila seguito da Toprak Razgatlioglu e Loris Baz. Soltanto settimo Chaz Davies, a cui è mancato lo spunto per rimanere  con i migliori, poi le Honda di Bautista e Haslam. Come si evince dai tempi, i primi dieci sono racchiusi in un secondo con Michael Ruben Rinaldi che si conferma nella top ten in sella alla Panigale V4 del team Go Elven.

Il pilota romagnolo, il più veloce di tutti ieri nelle FP2, precede la BMW di Laverty, mentre 13° Federico Caricasulo. Scatterà invece dalla 19^ casella Marco Melandri. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti