MotoGP, Jarvis: "Marquez è in un momento straordinario ma tutto ha una fine"

"Il nostro obiettivo è che i nostri piloti lo sopravanzino. Preferisco avere due punte in squadra, è più difficile da gestire ma anche stimolante"

Share


Il 2020 è iniziata con la doppietta a Jerez di Quartararo, ma anche con l’assenza di Marc Marquez, il castigamatti delle ultime stagioni. Dopo un dominio incontrastato, questa volta per il campione della Honda la riconferma inizia in salita e in tanti si stanno chiedendo se il suo regno stia per interrompersi.

Alla domanda ha risposto il managing director di Yamaha, Lin Jarvis,  protagonista di un podcast realizzato da motogp.com.

Marquez è l’unico in grado di  guidare la Honda e trarne il massimo - la sua opinione - Ha molto talento, è in forma ed è tremendamente motivato. In questo momento ha tutte le stelle allineate, è in momento straordinario, ma tutto ha una fine e la nostra missione è che i nostri piloti prendano il sopravvento”.

A proposito di piloti, Lin sembra averci visto giusto perché Quartararo e Vinales, cioè la formazione della squadra ufficiale a partire dal prossimo anno, sono in testa al Mondiale.

In questo sport ci sono dei grandi ego - ha spiegato - e ci sono momenti in cui devi gestire i piloti. È abbastanza difficile, ma vorrei sempre avere due pilota di punta in squadra invece di un numero 1 e di un numero 2, è più stimolante. Penso che il team di quest’anno vada bene e anche quello del prossimo, avremo du giovani di altissimo livello”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti