SBK, Redding: “Jerez? Sarà difficile, ma so a cosa vado incontro”

Davies: “Sarà una sfida impegnativa per tutti noi, in questi mesi ho lavorato duramente per essere pronto e competitivo con la Ducati V4”

Share


Pronti alla sfida, proprio così! Dopo cinque mesi d’attesa la Ducati rilancia le proprie ambizioni iridate. La sfida riparte infatti da Jerez, pista che nelle ultime due settimane ha visto in azione la MotoGP. Sul tracciato andaluso c’è attesa nei confronti di Scott Redding, protagonista nei recenti test di Misano e Barcellona.

Il pilota britannico è carico e motivato: “Non vedo l’ora di tornare in pista dopo questo lungo stop – ha dichiarato - abbiamo avuto il modo di riprendere l’attività con quattro giorni di test che sono stati molto importanti ma sappiamo che il week end di gara è tutta un’altra cosa. Finalmente possiamo cominciare di nuovo la stagione”.

Scott è però consapevole dell’esame che lo attende: “Sarà un weekend molto difficile per le condizioni meteo che troveremo ad Jerez ma abbiamo avuto il tempo per prepararci al meglio sia fisicamente che mentalmente – ha aggiunto - voglio augurare buona fortuna al team e farò di tutto per lottare per la vittoria in ogni gara”.

Dall’altra parte del box attesa anche per Chaz Davies: “E’ bello tornare a correre – ha commentato il gallese - sarà tutto molto diverso ma credo che anche il mondo sia cambiato in questi ultimi mesi. Di sicuro, così come abbiamo visto in MotoGP, la temperatura sarà un fattore predominante per tutti”.

Di sicuro non mancheranno gli ostacoli e il portacolori Aruba ne è consapevole: “Sarà una sfida impegnativa sotto tutti i punti di vista: per i piloti, per le gomme, per l'assetto della moto – ha detto - per questo motivo diventa importante lavorare molto bene fin da venerdì mattina. Mi sento bene fisicamente, ho lavorato molto e non vedo l’ora di tornare sulla mia Panigale V4 R anche alla luce dei test di Misano e Barcellona che hanno dato indicazioni positive”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti