SBK, Melandri: “Voglio dare ciò che non sono riuscito lo scorso anno”

“Sono curioso di vedere il mio livello in mezzo agli altri piloti, capire se le mie sensazioni sono state corrette e cosa migliorare”

Share


È uno dei piloti più attesi del weekend. Stiamo ovviamente parlando di Marco Melandri, che dopo nove mesi d’attesa torna in Superbike. Dopo averlo visto nella passata stagione con Yamaha GRT, il romagnolo è pronto a salire sulla Ducati del team Barni.

Jerez sarà quindi l’occasione che tutti aspettano: “Non vedo l'ora di salire in sella venerdì mattina perché il primo contatto con la Ducati Panigale V4 R è stato davvero divertente e interessante – ha dichiarato il 33 - sono curioso di vedere il mio livello in mezzo agli altri piloti, capire se le mie sensazioni sono state corrette e individuare su quale area devo lavorare maggiormente”.

Marco ha quindi le idee chiare, consapevole allo stesso tempo del valore della sfida: “La cosa più importante sarà riprendere il ritmo gara, ma trovarsi di nuovo in griglia e veder scattare di nuovo il semaforo sarà fantastico – ha aggiunto - sono pronto a dare il meglio di me stesso in moto, cosa che non mi è riuscito nell'ultimo anno e ho voglia di riscatto”.

In casa Barni c’è poi grande curiosità da parte di Marco Barnabò, che nelle scorse settimana ha concluse il proprio cammino insieme a Leon Camier: “Sono molto curioso di vedere cosa saremo in grado di fare la prima gara. È chiaro che partiamo un po' svantaggiati rispetto a chi ha fatto tanti chilometri di test e si è cucito addosso la moto, ma sono molto fiducioso perchè nella prima uscita con Marco ho avuto subito l'impressione che avesse idee molto chiare su quello che serve e penso che saremo in grado di esaudire le sue richieste.  La sua esperienza ci aiuterà a colmare lo svantaggio iniziale quindi sono sicuro che faremo un ottimo weekend e ci divertiremo”.

I numeri dicono che Melandri è uno dei piloti più vincenti a Jerez: qui ha ottenuto una doppietta con l'Aprilia nel 2014 e a questa si aggiungono i quattro podi. L'anno scorso è stato terzo in Superpole, in Gara 1 e nella Superpole Race, prima di cadere per un contatto con Davies in Gara 2.

Share

Articoli che potrebbero interessarti