TEST: Michelin ed i suoi nuovi pneumatici sportivi Power 5 e Power Cup2

Abbiamo provato sia su strada che in pista (al Tazio Nuvolari di Cervesina) i nuovi pneumatici sportivi della casa francese

Share


Eccoci nuovamente, questa volta per la prova e le impressioni dei nuovi pneumatici sportivi Michelin Power 5 e Power Cup2, che sono già stati presentati all’EICMA 2019.

Ci troviamo al circuito Tazio Nuvolari di Cervesina (PV) dove Michelin ha organizzato questa prova per due dei suoi nuovi nati nella gamma degli pneumatici moto sportivi Power. Parliamo dei POWER CUP2, una gomma concepita per la pista, ma omologata anche per la circolazione stradale e degli sportivi POWER 5, concepiti essenzialmente per un uso solo stradale. Sicurezza, sostenibilità e accessibilità sono i tre capisaldi su cui poggia lo sviluppo di Michelin.

MICHELIN POWER 5 e le sue caratteristiche tecniche

Power 5 è lo pneumatico concepito soprattutto per chi possiede moto sportive e naked e che ne fa un utilizzo intenso ed esclusivamente su strada. Si tratta di gomme che garantiscono aderenza in tutte le condizioni, ma particolarmente su fondo stradale bagnato, oltre ad avere una ottima trazione ed essere rassicuranti in fase di frenata, dando così particolare sicurezza al pilota.

La sua speciale mescola innovativa integra il nero di carbone e la silice, che abbinati alla tecnologia MICHELIN 2CT all’anteriore e MICHELIN 2CT+ al posteriore, fornisce un’alta aderenza sul bagnato.

Sia l’anteriore che il posteriore hanno un tasso d’intaglio dell’11% sulla loro superficie, mentre sul fianco hanno un’elegante nuovo design ad effetto velluto, che sfrutta la tecnologia MICHELIN Premium Touch Technology.

Le misure per la stradale POWER 5 sono la classica 120/70-17 per l’anteriore e 160/60-17, 180/55-17, 190/50-17, 190/55-17 fino ad arrivare ai 200/55-17 per il posteriore.

MICHELIN POWER CUP2 e le sue caratteristiche tecniche

Power Cup2 è invece una gomma sportiva omologata per uso su strada, ma realizzata per un utilizzo prevalentemente in circuito. E’ particolarmente veloce sul singolo giro, ma anche molto costante nei tempi in caso di utilizzo in più sessioni da molti giri ciascuna, cosa che darà soddisfazione ai frequentatori incalliti delle piste.

La sua mescola è sempre concepita con la tecnologia MICHELIN 2CT per l’anteriore e MICHELIN 2CT+ per il posteriore, ma sono studiate principalmente per la performance in pista. Il tasso d’intaglio della superficie in questo caso è minore rispetto alla Power 5 ed è del 4% all’anteriore e del 5% al posteriore, proprio per far sì che siano in grado di massimizzare la porzione di gomma al suolo e nel contempo essere omologata per l’uso su strada. Anche in questo caso il design sul fianco sfrutta la tecnologia MICHELIN Premium Touch Technology effetto simil velluto.

Le misure per le POWER CUP2 sono sempre la classica 120/70-17 per l’anteriore fino ad arrivare ai 200/55-17 del posteriore passando dai 180/55-17 e 190/55-17.

La nostra prova su strada con le Michelin Power 5

Partiamo con questo pneumatico e per collaudarlo Michelin ci ha messo a disposizione un’Aprilia Shiver 900 e una Dorsoduro 900. Iniziamo col dire che è una gomma che può essere usata in tutte le stagioni.

Partiamo! Qualche chilometro per scaldarci e il comportamento di questo pneumatico permette di divertirsi fin da subito, grazie a delle buone sensazioni offerte e ad un buon comfort soprattutto del posteriore.

La confidenza offerta è buona, entrano subito in temperatura e quando si aumenta il ritmo la carcassa ha una buona stabilità, garantendo una discreta reattività nei cambi di direzione, grazie ad un anteriore decisamente veloce a scendere in piega.

Questo pneumatico ama la guida rotonda, precisa e progressiva, sempre con una piacevole sensazione d’appoggio a tutti gli angoli di piega, regalando una sorprendente maneggevolezza a prova di traffico cittadino. Come a dire “usami dove e quando vuoi”.

La Michelin Power 5 si rivela quindi molto adatta all’uso stradale, l’anteriore è molto svelto, maneggevole e preciso, va capito e va interpretato, motivo per il quale richiede qualche km di apprendistato. Dietro abbiamo il giusto sostegno e un grip a livello della migliore concorrenza ed in frenata la nuova mescola in silice si traduce in una maggiore aderenza e stabilità, mantenendo sempre un eccellente livello di grip.

Nel dettaglio il Power 5 ha una mescola che perfeziona le proporzioni della silice e del nero di carbone e ha un nuovo design del fianco che sfrutta la tecnologia Michelin Premium Touch Technology.

In pista con le Michelin Power Cup 2

Entriamo in pista dietro a un tester d’eccezione: Fausto Ricci, ex pilota nel Motomondiale degli anni 80. Protagonista della nostra prova è la nuova Aprilia RSV4 1100 Factory e la sua sorella scarenata, Aprilia Tuono 1100 Factory, un mix perfetto per testare in pista questi nuovi pneumatici.

La gomma si scalda in fretta, il tempo di riscaldamento è brevissimo: basta una curva per lato per avere un grip sufficiente per una piega a ginocchio a terra. Le pressioni consigliate dalla casa francese per l’utilizzo in pista sono di 2.1 a freddo e 2.4 a caldo all’anteriore, mentre al posteriore di 1.2 a freddo e 1.6 a caldo.

La RSV4 1100 Factory ha un assetto equilibrato, ma abbastanza libero, quello che meglio si sposa con i Power Cup2. Il Michelin Power Cup2 è uno pneumatico indicato per coloro che occasionalmente frequentano i circuiti, ma è stato anche omologato per l’uso stradale, grazie alle particolarità di questa gomma, con l’intaglio del 4% e del 5% del posteriore. Le Michelin Power Cup 2 sono piacevolmente progressive con un inserimento in curva rotondo e molto ben calibrato.

Negli inserimenti con i freni in mano e quelli a gas puntato, si ha sempre una bella sensazione di sostegno sia sul davanti che sul posteriore. Al posteriore il grip è quello che ci si aspetta da una copertura di questa categoria, soprattutto con una moto da oltre 200 cavalli. La Power Cup 2 è un prodotto studiato per l’impiego sportivo su pista, ma pensato anche per l’utilizzo stradale. E’ uno pneumatico valido con un compromesso tra durata ed efficacia, ideale per i piloti esigenti che cercano prestazioni equilibrate. Basta guardare l’uscita di curva e i nuovi Michelin Power Cup 2 ti ci portano, seguendo la traiettoria desiderata.

Questo pneumatico di casa Michelin non fa concessioni in termini di prestazioni, offre la massima aderenza in curva e si scalda velocemente. E’ adatto sia per un’uscita con gli amici durante il week-end, sia per i piloti che desiderino uno pneumatico che possa garantire, senza sorprese, lunghe sessioni di allenamento o di giri liberi in pista.

Per il nostro test abbiamo utilizzato:

 

  CASCO AGV GPR PISTA GP-RR (qui la nostra recensione)

 

GUANTI DAINESE FULL METAL 6

 

 

 

 

Stivali DAINESE Axial D1 Air Boots

TUTA DAINESE MISANO 2 D-AIR

Share

Articoli che potrebbero interessarti