KTM: lo scooter elettrico è in dirittura di arrivo?

Il concept E-Speed lo preannunciava dal lontano 2013, ora il progetto, con partner importanti come la indiana Bajaj, è sempre più vicino alla produzione, sembra a partire dal 2022

Share


Che a Mattighofen siano attenti all'elettificazione è chiaro da tempo. La moto elettrica KTM Freeride è in produzione dal 2014 e l'anno prima al Tokyo Motor Show era stato presentato il concept E-Speed, che proprio in questi giorni torna di attualità. Si, perchè il progetto "EMotion" pare vedere KTM impegnata al fianco di ben 10 altre aziende, su progetti legati appunto all'elettrificazione. Primo tra tutti proprio uno scooter elettrico, che se da un lato non sarebbe un debutto nel settore dei mezzi a batteria, di sicuro lo sarebbe in quello degli scooter e della mobilità urbana tanto di attualità in questo momento.

Non stupisce che proprio quando il tema, anche in conseguenza alla pandemia Covid-19, è diventato primario, la casa austriaca spinga sull'acceleratore. Il momento storico è particolarmente favorevole per KTM, che di conseguneza cerca di sfruttare tutte le opportunità. 

Il gruppo di aziende, tra cui sarebbero coinvolte Salzburg Research, TU Graz, il Würzburg Institute for Transport Sciences e  Kiska, storico partner della casa di Mattighofen, ha investito oltre 6 milioni in ricerc e sviluppo, metà dei quali sono proprio di KTM.

Per quanto riguarda lo scooter, all'epoca del concept si era ipotizzata una potenza da 125, con 11 kW (15cv), una velocità massima di 85 km/h  e batterie che garantivano un'autonomia di 60 km, con una ricarica in 2 ore. Ora, a distanza di tanti anni, le caratteristiche potrebbero variare di molto, soprattutto alla voce autonomia, che per un uso urbano sarebbe ancora sufficiente, ma che vede la miglior concorrenza andare anche oltre i 100 km. Per mantenere inalterato il fascino KTM non dovrebbero mancare elementi quali le sospensioni WP, oltre che una dotazione tecnica che inclusa ABS e qualche "fronzolo tecnlogico", indispensabile in questo segmento. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti