Follie: una custom con motore V12 Lamborghini!

Chuck Beck ha realizzato una moto decisamente fuori dagli schemi, con il propulsore di una Espada. Perso qualcuno dei suoi circa 350 cv, spinge la sua creazione a 225 km/h

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Di gente matta non ne manca, soprattutto quando si parla di "improponibili" swap di motori automobilistici in ambito motociclistico. Abbiamo da poco parlato della special nata intorno al motore di una Subaru Impreza WRX (qui l'articolo), ma il boxer 4 cilindri è nulla, rispetto al V12 Lamborghini che Chunk Beck ha installato nella sua creazione. Nato con una potenza di 325 cavalli, salita nelle ultime versioni fino a 375, pare ne abbia perso qualcuno per adattarlo allo scopo, ma resta qualcosa di davvero incredibile. Noi abbiamo provato la moto di serie con il motore dalla cilindrata maggiore e con il valore di coppia più elevato, la Triumh Rocket 3 (qui la prova) con i suoi 2.458 cc e 221 Nm, ma qui parliamo di un 4 mila con poco meno del doppio di coppia!

Chuck Beck, di professione benzinaio della Georgia, ha ricevuto il motore da un amico, che possedeva una Lamborghini andata distrutta in un incendio. Beck a quel punto ha studiato come poter utilizzare un motore Lamborghini V12, ma invece di una più semplice operazione di swap in ambito automobilistico, ha deciso di creare una moto, decisamente esagerata, intorno a questo propulsore.

Chuck ha inserito il motore Lambo in un telaio costruito ad hoc per lo scopo, anche perché sarebbe stato impossibile trovarne uno pronto ad adottare un propulsore con queste caratteristiche. Tolta la trasmissione originale, ha adattato un cambio VW a tre rapporti per la sua creazione, che a giudicare dalle immagini del video è perfettamente funzionante.

La moto è decisamente lunga, non poteva essere altrimenti, con il guidatore che è seduto quasi sulla ruota posteriore, mentre il motore lo allontana così tanto dalla forcella da aver obbligato Chuck Beck a studiare un rinvio tra manubrio e avantreno, per poter sterzare. Il cavalletto è posto sotto l'estremità anteriore del motore, dettaglio che lascia pensare che ci voglia una seconda persona per poter issare la moto prima di poter scendere.

Inutile dirvi che alcuni dei video di questa moto sono diventati virali, come questo, che ad oggi ha ottenuto oltre 1.4 milioni di visualizzazioni.

Fonte: Caffeine & Octane

Share

Articoli che potrebbero interessarti