Warm Up MotoGP Jerez: Quartararo vuole la doppietta, Dovizioso 2°

Il francese è il più veloce e costante, mentre Vinales non replica al suo ritmo. Bene Dovizioso, ma il podio è forse una chimera. Ducati si gode ancora Bagnaia, 4° e velocissimo

Share


SEGUI QUI LA CRONACA LIVE DEL GRAN PREMIO A JEREZ

ORE 9:55 - Termina qui la nostra cronaca LIVE del warm up della MotoGP a Jerez. L'appuntamento è per le 13:45 quando scatterà la nostra seconda diretta della giornata per raccontarvi il Gran Premio di Andalusia. Stay Tuned!

ORE 9:47 - Fabio Quartararo non fa prigionieri neanche in questo warm up, dimostrando di volere a tutti i costi conquistare la seconda vittoria di stagione qui a Jerez, scavando eventualmente un bel solco formato dai 50 punti di vantaggio che potrebbe ritrovarsi nei confronti di Marc Marquez domenica sera. Maverick Vinales ha tentato di replicare, ma il suo ritmo ed anche la sua velocità sul giro sono stati in questa sessione inferiori rispetto a quelli del rivale francese, suo futuro compagno di squadra.

Stamattina ha brillato Andrea Dovizioso, finalmente presente nelle prime posizioni e determinato a capovolgere un fine settimana che fino a questo momento è stato senza dubbio deludente. Bene anche Pecco Bagnaia, stamattina 4° ed in grado di mettere sul piatto un ottimo ritmo. Rispetto alla prima tappa del mondiale, Bagnaia sembra decisamente più competitivo ed oggi avrà la possibilità di riscattarsi, magari prendendosi il gusto di essere il primo pilota Ducati al traguardo. 

Nuovamente veloce Taka Nakagami, oggi 5°. Da quando Honda è orfana di Marquez, il giapponese è apparso rinvigorito e sta letteralmente salvando l'onore della HRC, viste le prestazioni di Alex Marquez e quelle del suo compagno infortunato, un Cal Crutchlow operato solo pochi giorni fa allo scafoide. 

Ancora al top Brad Binder, oggi sesto. Il sudafricano potrebbe essere un pilota da tenere d'occhio in gara, perché nel corso del primo gran premio della stagione aveva mostrato un passo allineato a quello del vincitore Quartararo, salvo poi mortificare con una uscita di pista tutto il suo potenziale. Stamattina non ha brillato invece Valentino Rossi, veloce per tutto il fine settimana ed oggi solo 12°. Valentino scatterà dalla 4a posizione in griglia e sarà determinante per lui essere autore di una buona partenza e tentare di restare attaccato al trenino dei migliori. 

ORE 9:42 - Vinales si migliora ma non riesce a scavalcare Quartararo, che chiude il warmup con il miglior tempo. Ecco la classifica finale della sessione, con Dovizioso in grado di incunearsi tra le due M1. 

ORE 9:41 - Vinales sta spingendo, vuole chiudere il warmup in testa.

ORE 9:39 - Doppietta Ducati in questo momento, con Dovizioso che batte di poco il riferimento di Bagnaia e si mette in testa. Dura poco il dominio Ducati, perché arriva Quartararo che mette tutti in riga. Il francese è leader. 

ORE 9:38 - Quasi rispondendo al proprio tecnico, Pecco Bagnaia si mette al comando della classifica di questo warmup Gran tempo per il pilota Pramac!

ORE 9:36 - Parla ai microfoni di SKY Cristian Gabarrini, capotecnico di Pecco Bagnaia: "Confermeremo anche questa volta la morbida al posteriore, perché ci troviamo molto bene con quella gomma. Il passo per Pecco è nettamente migliorato rispetto allo scorso weekend, quindi l'idea è senza dubbio fare meglio. Molto dipenderà da come andrà la partenza e la prima parte di gara, ma di fatto sappiamo di essere più competitivi in questo weekend rispetto al primo". 

ORE 9:34 - Quartararo sale al secondo posto e si forma nuovamente in vetta alla classifica la coppia formata dai due piloti ufficiali Yamaha del 2021, con Vinales che precede il francese. Anche Bagnaia lima il proprio riferimento e va a lambire il muro del 38. Meno di 5 minuti al termine del warm up

ORE 9:32 - Guizzo di Vinales, ecco la classifica aggiornata. Tutti i piloti in pista con una morbida al posteriore.

ORE 9:31 - Cambia la classifica con Pol Espargarò che cede sia al compagno Brad Binder che al fratello Aleix Espargarò, in grado di piazzare l'Aprilia in seconda posizione al momento. Bene anche Nakagami e Rossi, 4° e 5° in questa fase. 

ORE 9:29 - Parla Davide Tardozzi ai microfoni di SKY: "Se Dovi ritrova la fiducia in frenata che aveva perso anche per colpa nostra, che gli  avevamo dato un assetto non perfetto da questo punto di vista, può risalire sul podio anche partendo così indietro. Penso che ci siano parecchi piloti però in lizza per quei gradini. Mi aspetto poi che Pecco abbia capito l'errore fatto domenica scorsa. Secondo me se gestirà bene oggi le gomme, si giocherà anche lui il podio"

ORE 9:27 - Anche nel warm up non è ancora sceso in pista Alex Rins, che ha grossi problemi con la spalla lussata la scorsa settimana e sta tentando di non sforzarla troppo per poter prendere parte alla gara e cercare di concluderla. 

ORE 9:26 - Questa la classifica adesso, con Pol Espargarò che si mette a comandare le operazioni.  Veloce anche Dovizioso, che in gara sarà chiamato a fare una grande rimonta. 

ORE 9:23 - Arrivano i primi riferimenti dalla pista, con Brad Binder che si prende subito la prima posizione. Il sudafricano è stato molto veloce anche in qualifica e nella prima tappa dle mondiale ha mostrato di avere un passo allineato con quello di Quartararo. Un errore lo aveva messo fuori dai giochi per un posto sul podio, ma se dovesse scattare bene domani potrebbe essere un cliente ostico per tutti. 

ORE 9:21 - Semaforo verde in pitlane, scatta il warm up a Jerez. 

ORE 9:20 - Le moto di Marc Marquez sono ovviamente coperte e ferme ai box. Lo spagnolo ha tentato ieri l'impresa, ma il dolore e la mancanza di forza l'hanno fatto desistere. Lo ritroveremo senza dubbio al top a Brno il 9 agosto. 

ORE 9:18 - Il francese Quartararo parte senza dubbio con i favori del pronostico in vista della gara, ma la realtà è che le condizioni in gara saranno leggermente diverse rispetto alla scorsa settimana e con l'aumento della temperatura pare che sia Vinales ad avere il miglior ritmo. 

ORE 9:15 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE del Warm Up MotoGP del Gran Premio di Andalusia, che si corre sul tracciato di Jerez. Tra pochi minuti i piloti scenderanno in pista per l'ultima sessione utile a rifinire l'assetto delle moto in vista della gara. 

Il warm up del Gran Premio di Andalusia scatterà per la MotoGP alle 9:20 e sarà una sessione molto importante in vista della gara. Durante la gara è infatti prevista una temperatura dell'asfalto superiore ai 60°, il che renderà la seconda tappa del mondiale una sorta di inferno che durerà 25 giri per i piloti. Scegliere la giusta gomma ed anche individuare il passo corretto da tenere per non esagerare ad inizio gara sarà fondamentale per chiunque voglia puntare al podio.

Dal punto di vista della velocità pura, Fabio Quartararo ha dimostrato ancora una volta di essere una spanna sopra tutti, regolando anche in queste seconde qualifiche il plotone di rivali. Il francese però, per quanto velocissimo sul giro secco, non si è dimostrato altrettanto efficace sul passo. Sempre restando in famiglia Yamaha, la situazione appare leggermente diversa per Vinales, che nonostante sia stato battuto dal futuro compagno di squadra durante la caccia alla pole, ha mostrato di possedere forse il miglior passo di tutti. 

Le Yamaha al top in qualifica sono state tante ieri e Valentino Rossi ha sfiorato la prima fila grazie ad un quarto tempo di tutto rispetto. Il problema per il Dottore resterà tuttavia la gara, con la potenziale problematica relativa al surriscaldamento delle gomme che con i 60° sprevisti sull'asfalto non troverà certo grandi ostacoli a manifestarsi. Il warm up servirà al pilota per tentare di arginare il problema e cercare magari di restare attaccato al gruppetto dei migliori nelle prime fasi di gara. 

Stesso obiettivo per altri due italiani che scatteranno in prima e seconda fila, che sono rispettivamente Pecco Bagnaia e Franco Morbidelli. Bagnaia è stato il miglior pilota Ducati in qualifica e vorrà di certo concretizzare un risultato di alto livello, mentre Morbidelli pur essendo l'ultimo dei quattro piloti Yamaha in qualifica, ha mostrato di possedere un passo al livello dei colleghi in sella alle moto di Iwata. 

Il warm up sarà poi fondamentale per Andrea Dovizioso, che invece scatterà molto più indietro in gara partendo dalla 14a casella sullo schieramento di partenza. Dovizioso oggi deve tentare di mettere letteralmente fieno in cascina, approfittando del forfait di Marc Marquez. I punti guadagnati oggi saranno di certo fondamentali per il campionato, ma il podio della scorsa settimana appare un miraggio. Considerando però la grande maestria di Andrea nelle gestione gomme ed il fatto che questa gara sarà molto complessa proprio da questo punto di vista per tutti, non è forse corretto escluderlo a priori dalla lotta al top solo per la sua posizione di partenza iniziale. Dovizioso si renderà di certo protagonista di una bella rimonta, si dovrà solo capire fino a dove lo porterà. 

La nostra cronaca LIVE del warm up MotoGP a Jerez scatterà alle 9:15.

Share

Articoli che potrebbero interessarti