MotoGP, Pernat: “Marquez a prova di bazooka, un’altra botta agli avversari”

VIDEO - "Do a Marc una medaglia d'oro per quello che ha fatto e penso che sia pesato agli altri piloti rivederlo in pista così rapidamente"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Nonostante abbia fatto solamente pochi giri di pista, Marc Marquez è stato ancora una volta il protagonista indiscusso di questo secondo fine settimana a Jerez. Il campione della Honda è voluto risalire in sella a una manciata di giorni dall’operazione al braccio fratturato domenica. Ci ha provato, poi ha deciso di fermarsi per il dolore.

Carlo Pernat ieri ha commentato con noi il sabato del GP di Andalusia (trovate il video integrale qui sopra) e logicamente il campione di Cervera è stato al centro dei suoi discorsi.

Do una medaglia d’oro a Marquez, quando un pilota fa queste cose va applaudito - ha affermato il genere - Penso che Marc l’abbia fatto anche per una questione psicologica, dopo la rimonta della scorsa domenica e la caduta finale, farsi rivedere in pista è stato come dire a tutti gli altri piloti: ‘ragazzi, non mi abbattete neanche con il bazooka’. Sono convinto che gli altri piloti lo abbiano patito”.

Da questo punto di vista, è stata una doppia prova di forza.

Marc non poteva farcela, ma apprezzo il suo gesto - ha continuato Carlo - Però ha fatto capire agli avversari che, dopo averli stracciati in pista la scorsa domenica, anche dopo un incidente del genere è ancora lì”.

Pernat ha anche ricordato le tante imprese di cui i piloti sono stati protagonisti in passato.

Sicuramente Marquez ha fatto un brutto incidente e tornare dopo 4 giorni è cosa da fenomeni, ma in passato ho visto imprese simili o più grandi. Porto solo l’esempio di Jorge Lorenzo quando ad Assen, in prova, si ruppe una clavicola, andò a farsi operare a Barcellona e arrivò 5° in gara”.

Il manager genovese ha anche parlato della (scomoda) situazione di Dovizioso in Ducati, del ritorno di Valentino nelle parti nobili della classifica, della crescita di Bagnaia, delle speranze azzurre in Moto2 e Moto3. Mettetevi comodi e godetevi il video qui sopra.

Share

Articoli che potrebbero interessarti