Moto2, Warm Up: Lowes spaventa tutti a Jerez, Bastianini 4°

Il pilota del team Marc VDS gira con un passo incredibile e rifila quasi 4 decimi a Navarro. Top10 per Bezzecchi che alle 12:20 scatterà dalla pole. In Moto3 c'è Binder al comando, Fenati 3°

Share


E' stato un Warm UP davvero veloce quello di questa mattina con Sam Lowes che, oltre al giro veloce della mattinata, un 1:41.248, 480 millesimi più veloce della pole di ieri di Marco Bezzecchi, è stato velocissimo e costante anche sul passo girando costantemente sotto il muro dell'1:42. Lowes, quindi, ha gettato le basi per una gara importante visto che nella corsa che scatterà alle 12:20 partirà 2°. 

Seconda posizione della mattinata per Jorge Navarro, lontano quasi 4 decimi da Lowes e tampinato dal leader del mondiale Nagashima che, dopo la testata di ieri mattina e la conseguente qualifica opaca (15°), oggi dovrà recuperare molte posizioni ad inzio gara per non rimanere ingolfato del gruppo. 

Quarto e migliore degli italiani è Enea Bastianini, che oggi scatterà 3° . Quinto e sesto Luthi e Martin con Gardner e Syahrin a precedere il poleman Marco Bezzecchi che ha chiuso il WUP in decima posizione. 11° Bulega mentre sono sembrati più in. difficoltà gli altri italiani: 17° Baldassarri, 18° Marini, 20° Di Giannantonio, 21° Corsi

Moto3: Suzuki 13° dopo la pole position

Nella classe più leggera il più in forma della mattinata è stato Darryn Binder che quest'oggi scatterà dalla 9° fila essendosi qualificato 25°. Secondo tempo per Deniz Oncu, a 68 millesimi da Binder, che è riuscito a "rubare" la seconda posizione a Romano Fenati, finalmente tra i primi dopo un weekend di difficoltà. Il pilota del team di Max Biaggi partirà oggi dalla 21° posizione e dovrà costruire una gara in rimanta cercando di rimanere fuori dai guai del "gruppone". 

Quarto del WUP è Gabriel Rodrigo che alle 11:00 di questa mattina partirà in prima fila al fianco di Suzuki e Ogura. Gabriel è stato il migliore dei piloti davanti questa mattina e oggi cercherà di andare in testa da subito provando a dare uno strattone al gruppo. 5° posizione per Niccolò Antonelli a 138 millesimi da Binder e che si trova nella stessa situazione di Romano Fenati: la velocità c'è ma la posizione di partenza non è l'ideale. Il pilota SIC58 scatterà dalla 20° e proprio come Romano dovrà cercare di recuperare posizioni senza fare errori. 

Fernandez precede in classifica Tony Arbolino, il migliore insieme a McPhee sul passo gara, e Filip Salac, compagno di team e che è caduto questa mattina. McPhee è proprio 9° ed oggi dall'ottava casella della griglia tenterà subito di scavalcare Tony Arbolino, che partirà esattamente una fila avanti a lui. Chiudono la top 10 il leader del mondiale Arenas e Dennis Foggia mentre si è dovuto accontentare dell'11° posto Dennis Foggia. 

Solo 13° il poleman Suzuki a più di mezzo secondo da Binder. Il giapporiccionese dopo la pole di ieri ha dichiarato di essersi stancato di andare forte solo al sabato, oggi dunque dovrà provare a partire bene per rimanere nelle prime posizioni. 

Per quanto riguarda gli altri italiani troviamo 16° Migno davanti a Pawi e Masia, 23° Nepa dietro ad Ai Ogura che scatterà oggi al fianco di Suzuki, mentre Riccardo Rossi e Celestino Vietti si devono accontentare della 25° e 27° posizione. Ancora indietro Pizzoli, 29°. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti