MotoGP, Quartararo:"La lotta con Vinales? Voglio essere il migliore in Yamaha"

"Non penso ancora al 2021 ma la competizione con piloti che hanno la stessa moto è sempre bella". Vinales: "Marquez è stato coraggioso a correre oggi"

Share


Da una settimana all’altra, sempre sullo stesso tracciato, sembra essere cambiato molto poco nelle prime posizioni del sabato pomeriggio visto che seduti al tavolo della conferenza stampa post qualifiche ci sono sempre Fabio Quartararo, al primo posto, e Maverick Vinales al secondo. Queste posizioni sono poi state confermate in gara 6 giorni fa ed in molti si chiedono se potrà essere così anche domani. Senza sfera di cristallo, possiamo solo limitarci ad analizzare i tempi di oggi e a raccogliere le sensazioni dei piloti partendo da quelle del poleman: Fabio Quartararo. 

“Non mi sarei aspettato di fare la pole con quel giro – ha detto Fabio - Oggi non mi sono trovato bene in qualifica e ho avuto strane sensazioni in FP4 girando con gomme usate al posteriore. Durante le qualifiche l’anteriore si muoveva molto e non avevo buone risposte dal posteriore. Sapevo che la prima fila era alla portata ma credevo di aver perso la pole”. 

Credi che questa lotta con Maverick sia una sorta di anticipazione per scegliere il n°1 di Yamaha per il 2021?

“È sempre bello lottare con qualcuno che ha la tua moto, se dicessi di no mentirei. Io voglio essere il miglior pilota su una Yamaha ma non penso al prossimo anno. Io e Maverick ci stiamo spingendo l’un l’altro per andare sempre più forte e questo è un bene per tutti”. 

Se potessi rubare una qualità a Maverick quale sarebbe?

“Difficile dirlo al momento, io confronto molto i miei dati con i suoi, siamo simili sul giro veloce. Forse gli ruberei un po’ d’esperienza in MotoGP, lui corre in questa categoria da anni mentre questa è solo la mia seconda stagione”. 

Quale sarà la strategia per la gara di domani?

“Vedremo dopo il primo giro, dovrò essere intelligente e attento perché c’è sempre uno strano grip in pista dopo la gara di Moto2. Ho un buon passo ma dovrò essere bravo a rimanere fuori dai guai nei primo giro e poi provare a fare del mio meglio”. 

Capitolo Marc Marquez: il campione del mondo salterà questa gara dopo lo zero della scorsa settimana. Ti senti in lotta per il titolo?

“Non è mai facile pensare al campionato, domani sarà solo seconda gara. Abbiamo un vantaggio su Marc ma se guardiamo i risultati dello scorso anno capiamo che il peggio che può fare è il secondo posto.  Io proverò a fare del mio meglio ma questo non è il momento di pensare al titolo”. 

Sei stato sorpreso della decisione di dichiararlo fit per questa gara?

“Decidono i medici, se loro hanno creduto che dopo questa operazione lui potesse correre allora dobbiamo fidarci, è il loro lavoro”. 

Vinales: “Io e Quartararo stiamo migliorando la Yamaha"

Ancora un secondo posto, sperando che domani si possa trasformare in P1. La seconda casella sulla griglia forse sta un po’ stretta a Vinales questa settimana visto che ha trovato poca fortuna nel Q2 tra errori e bandiere gialle. 

“Ho toccato il verde in curva 7 durante il giro buono e ho trovato anche una bandiera gialla in un altro giro. Oggi mi sono sentito bene con la moto, le gomme lavorano meglio di settimana scorsa e vedremo domani cosa potrà succedere”.

Quanto conterà domani la scelta della gomma?

“Le gomme saranno importantissime ma al momento non so cosa sceglierò. Al posteriore vado molto forte con morbida e, nell’ultima parte della gara anche la media potrebbe lavorare bene. All’anteriore ho provato molto con la dura, credo che sarà la scelta più logica”. 

Quale sarà la tua strategia di gara?

“Se farà ancora più caldo dovremmo stare attenti ad inizio corsa. Io proverò ad uscire primo dalla prima curva e ad imporre il mio ritmo”.

Con il forfait di Marc per questa gara ti senti tra i favoriti per il titolo mondiale?

“Marquez è stato coraggioso a correre oggi, ogni punto di questo campionato è cruciale e anche se è una stagione più corta è ancora molto presto per pensare al titolo”. 

Cosa ruberesti nello stile di guida di Quartararo? Seguirlo nelle prove o in gara ti può aiutare?

“Lui frena davvero forte, ha uno stile prefetto per la Yamaha soprattutto per la gestione del posteriore. Io nell’ultimo anno sto migliorando sotto questi punti di vista e penso che la competizione con Fabio stia migliorando la Yamaha”

Share

Articoli che potrebbero interessarti