Moto3, FP1: Suzuki segue Fernandez, Migno (5°) è il migliore degli italiani

3° posizione per Filip Salac, solo 9° Arbolino. Problemi per il leader del mondiale Albert Arenas

Share


È partito un nuovo weekend di motomondiale da Jerez de la Frontera dove questa settimana si correrà il Gran Premio di Andalusia (e non quello di Spagna, come la scorsa settimana). 

Come di consueto i primi a scendere in pista sono stati i piloti della classe più leggera, la Moto3 con Raul Fernandez che è riuscito ad aggiudicarsi la palma di pilota più veloce della mattinata in virtù di un 1.45.896 ottenuto nell’ultimo tentativo disponibile. Dietro a Fernandez si è classificato Tatsuki Suzuki, poleman della scorsa settimana e detentore del record della pista. Il pilota SIC58 si è fermato a 216 millesimi da Fernandez ed è tampinato da Filip Salac distante solo 93 millesimi dal giapporiccionese. 

4° posizione per Rodrigo che era stato il più veloce delle FP1 della scorsa settimana con Andrea Migno, il migliore dei piloti tricolore, appena dietro. Il Mig ha chiuso il weekend scorso in quarta posizione ad un soffio dal podio, questo weekend ci proverà nuovamente. 

Sesta piazza per Carlos Tatay davanti ad Alcoba. Chiudono la top 10: Tony Arbolino, che nella prima parte delle FP1, quella del lavoro sul passo gara, è stato il più veloce di tutti, John McPhee, protagonista insieme ad Arbolino della carambola dell'ultima curva dello scorso weekend, e Stefano Nepa

11°posizione per Dennis Foggia davanti a Ai Ogura e Sasaki con Riccardo Rossi e Yamanaka 14° e 15° e ultimi a meno di un secondo di distacco da Raul Fernandez. 

Solo diciassettesimo Vietti e 18°Albert Arenas, leader del mondiale con due vittorie su due che però oggi si è dovuto arrendere ad un problema elettronico nel corso dei primi minuti della sessione. Solo 5 giri per lui e nessun tempo degno di nota. 20° Antonelli, 24° Masia e fanalino di coda della sessione Romano Fenati, solo 11 giri per lui. 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti