MotoGP, Morbidelli: "Marc sta rischiando, ma per vincere il titolo deve farlo"

"E’ una mossa coraggiosa, non c’è dubbio. Non mi preoccupa affrontarlo in pista, è lui l'infortunato non io. Voglio lavorare sui dettagli per puntare al podio, ho grande fiducia nei miei mezzi"

Share


Se c’è un pilota pronto ad approfittare del secondo appuntamento di fila a Jerez, quello è probabilmente Franco Morbidelli. Il pilota del team Petronas infatti si è dimostrato molto veloce sul tracciato andaluso, e può mettere nel mirino quel podio che gli è sfuggito meno di sette giorni fa, sul quale tra l’altro è salito il suo compagno di team Quartararo.

“Sono molto carico in vista del weekend – racconta Franco – dato che domenica sono stato veloce ed in grado di lottare per il podio. L’obiettivo è replicare o migliorare quanto fatto lo scorso weekend, specie per quanto riguarda la qualifica. In settimana mi sono riposato e goduto il tempo qui, nonostante il grande caldo: ho riguardato la gara di domenica, ed ho scovato alcuni piccoli errori di strategia che cercherò di non replicare”.

Tra Franco ed il podio potrebbe inserirsi il grande cavallo di ritorno Marc Marquez, il cui rientro è certamente il tema del weekend.

“Marc sta certamente prendendosi un rischio, ma per vincere il titolo devi fare anche cose del genere. Per me non è una preoccupazione il fatto che scenda in pista, può esserlo per lui: sono consapevole di potermi confrontare con un pilota infortunato, ma non essendo io in quella di situazione non credo di dovermene preoccupare. E’ una mossa coraggiosa, non c’è dubbio”.

Un’altra “novità” del weekend riguarderà la sicurezza, con una nuova regola riguardante l’esposizione della bandiera gialla durante i turni di prove.

“Da questo weekend dovremo rallentare anche in caso di singola bandiera gialla, non solo in caso di doppia bandiera, in caso contrario si va incontro a delle penalità: sono d’accordo con la decisione dato che aumenta la sicurezza. Ne abbiamo discusso oggi all'interno della Safety Commission, e come detto è una decisione che condivido". 

In conclusione Franco si focalizza sul possibile lavoro da fare nel corso del fine settimana, per limare gli ultimi dettagli in vista della gara.

“Devo lavorare sui dettagli, ad esempio in frenata, che è una delle aree su cui lavorare maggiormente alla luce della scorsa gara. Forse il fatto di aver corso una gara di gruppo non mi ha aiutato in questo senso, ma proverò comunque a lavorare su questo aspetto”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti