MotoGP, Puig: "Non si può essere orgogliosi di vincere senza Marquez in pista"

Share


Honda dovrà fare a meno del suo gioiello e non si sa per quanto tempo. Marquez è stato operato ieri a Barcellona, l’intervento è andato bene e, cosa ancora più importante, il nervo radiale non ha subito danno nella caduta. I medici non si sono espressi sui tempi di recupero, anche se Marc vorrebbe tornare in pista a Brno, a meno di 20 giorni dall’operazione.

Un’impresa che sembra impossibile, ma i piloti ci hanno abituato a recuperi lampo.

Noi siamo fiduciosi, ma capiamo che ci vorrà tempo - ha detto Alberto Puig, team manager di del team HRC, ai microfoni di motogp.com - Da parte di Honda e HRC posso dire che non stiamo pensando ai tempi, la nostra relazione con Marc dura da molto tempo e quello che vogliamo è che guarisca. Sicuramente Marc proverà a tornare il prima possibile, ma noi abbiamo molto rispetto per lui e vogliamo che capisca che la salute è cosa più importante per noi e per lui. Non conteremo i giorni al suo ritorno”.

La MotoGP potrebbe perdere il suo principale protagonista e Puig è dell’opinione che, senza Marquez, si tratterebbe di un campionato in qualche modo falsato.

Se non potrà correre prossimi GP sarà più complicato - ha spiegato - Nel caso accadesse, non penso che chi vincerà il titolo potrà essere molto orgoglioso o felice di averlo fatto senza il migliore pilota del mondo in pista. Il campionato non sarà lo stesso senza Marc e questo lo sanno tutti”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti