MotoGP, Il collaudatore Honda Stefan Bradl a Jerez: "ma non sostituirò Marquez"

L'ex iridato della Moto2 sarà in Andalusia come commentatore tecnico per Servus TV e solleva qualche dubbio: "non posso immaginare che Marc possa guidare, ma forse qualche punto potrebbe prenderlo"

Share


Il collaudatore dell’HRC, Stefan Bradl, ex campione del mondo della Moto2 nel 2011 - l’anno dell’incidente che costò a Marquez il titolo della categoria e nel quale rischiò la vista - sarà a Jerez questo fine settimana, ma non per sostituire uno dei due piloti Honda, infortunati, il campione del mondo e Cal Crutchlow.

“Sono allenato, ho guidato al Motopark Oschersleben su una Honda IDM del Team Holzhauer, ma non salgo su una MotoGP da febbraio - ha detto Bradl a Speedweek - i manager dell’HRC lo sanno e non mi vogliono gettare allo sbaraglio”.

L’ex iridato prenderà parte al GP di Andalusia come commentatore tecnico di Servus TV, ma avrà comunque con sé gli 'strumenti di lavoro'.

“Casco, tuta, stivali e guanti sono comunque nel camion dell’HRC, ma non mi serviranno - ha scherzato, prima di aggiungere, suscitando qualche interrogativo - non riesco ad immaginare che Marc possa essere in grado di guidare dopo tre giorni da una operazione all’omero del braccio destro. Forse però qualche punto potrebbe comunque prenderlo…”.

In realtà il Dr. Mir ha detto che Marquez rientrerà per il GP di Brno, il 9 agosto prossimo, ma da Magic Marquez ci si può attendere di tutto.

Share

Articoli che potrebbero interessarti