USA: continua la fobia del casco, abolito l'obbligo anche in Missouri

Negli Stati Uniti pare che i motociclisti mettano le loro libertà personali davanti alla sicurezza. Si allunga così l'elenco degli Stati che non prevedono l'obbligo del casco, che sono oltre venti 

Share


Ammettiamolo, tutti noi, soprattutto con il caldo estivo, abbiamo odiato il casco in qualche frangente. Chi ha vissuto l'epoca in cui non era obbligatorio, anche solo sui cinquantini, si ricorda di una libertà maggiore, che però andava a braccetto con dei rischi che, ad oggi, appare quasi assurdo fosse possibile correre.

Spesso si parla di caschi aperti e chiusi e qualcuno auspica che la legge renda obbligario l'uso di modelli con una mentoniera, almeno in alcuni contesti. Imporlo di legge è forse eccessivo da certi punti di vista, perché dovrebbe essere il singolo motociclista a decidere con coscienza di utilizzare sempre tutti gli accorgimenti per preservare la propria sicurezza. Purtroppo non sempre è così e le leggi servono proprio a questo,  ad evitare (almeno in parte) un comportamento non adeguato.

Non la pensano così in USA, dove ormai da anni è in corso una battaglia per abolire l'obbligo del casco (dove è previsto), tramite la American Motorcyclist Association, che rivendica il principio della libertà individuale. Purtroppo (diciamo noi) con un bel successo, perché gli Stati che ad oggi non vedono leggi come quelle in vigore in Europa sono ben oltre venti (in ordine alfabetico e sperando di non dimenticarcene qualcuno: Arizona, Arkansas, Carolina del Sud, Colorado, Connecticut, Distretto di Colombia, Hawaii, Illinois, Iowa, Kentucky, Maryland, Missouri, Montana, Nevada, New Hampshire, Nuovo Messico, Pennsylvania, Rhode Island, Texas, Vermont, Virginia Occidentale, Washington, Wisconsin e Wyoming). 

Poco importa se negli ultimi anni questa "fobia" ha portato a quadruplicare il numero dei morti per incindente stradale in moto, con oltre i due terzi di questi che non portavano il casco al momento dell’impatto. L'ultimo ad aver ottenuto questo bel "successo" è il Missouri, che dal 28 agosto, per chi ha oltre 26 anni ed ha una polizza medica, vedrà la facoltà sostituita all'obbligo dell'utilizzo del casco.

Da notare che in molti degli Stati dove l'obbligo è in vigore è limitato solo ai minori, perchè di fatto gli Stati Uniti non hanno mai preso una posizione netta a favore di quello che, per logica e buon senso, è uno strumento minimo indispensabile di sicurezza.

Share

Articoli che potrebbero interessarti