Moto2, Warm Up: Sam Lowes beffa Marini e Bezzecchi a Jerez

Il poleman Martin è 4°, Manzi si affaccia in top ten con la MV Agusta. In Moto3 domina ancora Suzuki davanti a Oncu e Fernandez , Fenati 5°

Share


È stata una mattinata davvero interessante quella della Moto2 con un Warm Up che ha confermato quanto di buono fatto vedere nella giornata di venerdì da Luca Marini e Marco Bezzecchi, rispettivamente secondo e terzo nei 20 minuti di riscaldamento pre-gara. I due piloti Sky sono sembrati davvero in forma per quanto riguarda il passo gara e partendo dalla quarta (Marini) e dalla quinta posizione (Bezzecchi) potranno giocarsi il podio e anche la vittoria. A rovinare la doppietta italiana in questo WUP ci ha pensato Sam Lowes, capace di girare in 1:41.561 staccando Marini di soli 71 millesimi. 

Quarta posizione per il poleman Jorge Martin con il compagno Nagashima alle calcagna seguito da un ottimo Aron Canet e da Augusto Fernandez. Completano la top10 di questo riscaldamento mattutino Schrotter, Gardner e la MV Agusta di Stefano Manzi con Baldassarri 11° e Garzo a dividerlo da Enea Bastianini.  Di Giannantonio è 13° dietro a Syahrin e davanti a Corsi e Navarro con i due veterani Vierge e Luthi in difficoltà in 18° e 19° posizione seguiti da Bulega. 

Moto3: Suzuki dopo la pole anche il WUP è suo!

Nella classe leggera, la prima a scendere in pista ad inizio mattinata, il migliore è stato ancora Tatsuki Suzuki pole man da record nella giornata di ieri. Il giapporiccionese è stato il pilota del lotto a fare meno giri a causa di un problema alla manopola dell’acceleratore, risolto nei primi minuti della sessione dal suo team. La gara della Moto3 sarà, come la maggior parte delle volte una corsa di gruppo e le temperature calde di certo favoriranno questa situazione aumentando sensibilmente il rischio di errori e cadute. Il warm up, dunque, è stato davvero importante per tutti i piloti sia per lavorare sul passo sia per rompere il ghiaccio in vista della seconda gara dell’anno. 

Dietro a Suzuki, distante più di 3 decimi, c’è Oncu con Fernandez e Rodrigo subito dietro. A chiudere la top5 si è classificato Romano Fenati, sempre molto veloce a Jerez e che oggi scatterà in gara dall’ottava posizione e dovrà costruire una gara in rimonta. Chi sarà tra gli osservati speciali in partenza è sicuramente Masia, 6° in questo warm up, ma che nelle qualifiche si è accaparrato l’11° posto dietro a Tony Arbolino (decimo anche questa mattina) i due piloti Leopard e Snipers si daranno battaglia, sono tra i favoriti per il mondiale e vorranno ripartire al meglio in questo 2020. 

Settima posizione per Binder davanti a Vietti, Lopez e, appunto, Arbolino. 12° posizione per McPhee, che oggi scatterà in terza posizione alle spalle di Suzuki e Migno, solo 18° in questo Warm UP ma che nella giornata di ieri ha dimostrato di potersi giocare le prime posizioni con un buon passo. 15° e 16° Antonelli e Foggia, 20° e 21° Rossi e Nepa.

Share

Articoli che potrebbero interessarti