Moto3, Jerez: Pole position da record per Suzuki, Migno 2°

Prima fila anche per McPhee davanti a Fernandez e Vietti. 8° Fenati e 10° posizione per Tony Arbolino che scatterà con al fianco Masia 

Share


Prima qualifica della “nuova” stagione post Covid del motomondiale ma sempre solite abitudini visto che il pilota in pole position è lo stesso della prima gara del Qatar: Tatsuki Suzuki. Il giapporiccionese seppur in condizioni di caldo ha firmato un incredibile 1:45.465, abbattendo il record della pista fatto segnare da Gabriel Rodrigo con il fresco di ieri mattina. Una grande prova di forza per Tatsu che si conferma un grande uomo qualifica.

“Non mi aspettavo la pole oggi – ha detto Tatsu al parco chiuso – mercoledì non mi sentivo benissimo ed è stata una giornata difficile. Poi questa mattina abbaiamo fatto qualche modifica che mi ha aiutato molto e sono venuti fuori due bei giri”. 

Dietro al pilota SIC58 si è qualificato Andrea Migno, anche lui sotto l’ormai ex record della pista di Rodrigo con il tempo di 1:45.660. Il Mig ha firmato il suo tempo in scia a Celestino Vietti, che ha poi chiuso la qualifica in 5° posizione. I piloti del team Sky si aiutano e per tutto il weekend hanno messo in campo una strategia vincente, che ha portato i suoi frutti. 

“Devo ringraziare Celestino - ha detto Mig - l’ultimo giro dietro di lui mi ha permesso di stare in prima fila. Stiamo lavorando come un team e i risultati si vedono. Domani in gara sarà difficile ma siamo messi bene”. 

Prima fila anche per John McPhee a tre decimi da Suzuki  e con 2 decimi di vantaggio dal quarto classificato: Raul Fernandez che dividerà la seconda fila con Vietti e Alcoba. Qualifica in sordina per il vincitore del primo round in Qatar Arenas che domani scatterà dalla terza fila in compagnia di Romano Fenati, arrivato al Q2 passando per il Q1, e Gabriel Rodrigo che dopo il tempo da record di ieri mattina si è un po' perso nel "gruppone". 

La quarta fila sarà sicuramente sotto la lente d'ingrandimento domani visti i nomi presenti: Arbolino, Masia, Antonelli tre piloti velocissimi e tra i quali (Arbolino-Masia) non scorre esattamente una bella simpatia. Tony Arbolino e Nicolò Antonelli hanno passato il taglio del Q1 senza particolari problemi ma in Q2 non sono riusciti a piazzare la zampata vincente per partire nelle prime file. 

13° posto per Kaito Toba davanti a Salac e Ogura con Sasaki davanti a Stefano Nepa e Oncu. Fuori dal Q2 e costretto alla 19° casella per la gara di domani Dennis Foggia che non è riuscito a superare il taglio per un decimo e mezzo. 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti