MotoGP, FP2 Jerez: Morbidelli e Quartararo volano, ma nessuno batte Marquez

Resta del campione del mondo il miglior tempo di giornata. La Fp3 sarà come sempre decisiva per l'ingresso in Q2. Rossi molto lento e 20° nella seconda sessione

Share


LA COMBINATA FP1+FP2

ORE 14:57 - Confermato il miglior tempo in questa sessione per Franco Morbidelli, che precede Fabio Quartararo e la sorpresa Brad Binder. Questa la classifica della sessione.

ORE 14:55 - Bandiera a scacchi sulla sessione, ma alcuni piloti stanno completando l'ultimo passaggio e la classifica potrebbe ulteriormente cambiare. 

ORE 14:53 - Migliora molto anche Pol Espargarò, che strappa la 5a posizione nella sessione pomeridiana. Rossi sempre in difficoltà, ancora 20°.

ORE 14:51 - Gran tempo di Franco Morbidelli, che si prende il miglior tempo. Ottima prestazione anche di Brad Binder, che si piazza in terza posizione dietro Quartararo. Le due Yamaha Petronas sono in vetta alla classifica al momento.

ORE 14:50 - Si migliora Morbidelli, ma i tempi del mattino restano lontani. Adesso il pilota Yamaha è 3° davanti a Dovizioso e Bagnaia. 

ORE 14:48 - Quartararo con l'attuale tempo non è ancora in Q2, quindi tenterà senza dubbio di migliorare il proprio riferimento.

ORE 14:45 - Restano circa sette dedimi da limare per avvicinarsi ai migliori riferimenti della mattina. I piloti Yamaha factory scendono in pista con gomme morbide, appare chiaro che l'idea sia quella di risalire la classifica. 

ORE 14:42 - In questa fase quasi tutti i piloti sono fermi ai box, gli ultimi dieci minuti saranno probabilmente sfruttati per il time attack. Tutti vogliono cercare di conquistare la momentanea sicurezza di essere in Q2. 

ORE 14:40 - Mancano 15 minuti al termine della FP2 a Jerez e Fabio Quartararo continua ad essere il riferimento davanti a Marc Marquez. Alle loro spalle due Ducati, con Dovizioso che precede Bagnaia. Quinto riferimento per Morbidelli, che si trova davanti a Vinales. Pessima sessione per Rossi fino a questo momento. Al momento è 21°. 

ORE 14:35 - Nel tentativo di far riaccendere la moto, Marc Marquez ha anche percorso qualche metro contromano nella via di fuga. Non dovrebbero esserci problemi per lo spagnolo, ma un leggero rischio di essere penalizzato l'ha corso.

ORE 14:33 - La temperatura sull'asfalto è arrivata a quota 56° e Marc Marquez è incappato in una scivolata alla seconda curva, a bassa velocità e senza conseguenze. Marc ha riacceso la moto e si è subito diretto ai box.

ORE 14:31 - L'ottimo stato di forma di KTM è confermato anche dalla buona prestazione di Miguel Oliveira, in questo momento 7° alle spalle di Pol Espargarò e davanti a Brad Binder. Molto concreto anche Iker Lecuona, adesso 11°.

ORE 14:29 - Ecco il replay della caduta, per fortuna senza conseguenze, di Alex Marquez nelle fasi iniziali della sessione.

ORE 14:26 - Risale Marc Marquez in seconda posizione, mentre continua ad essere molto concreta la KTM che in questo momento vede Pol Espargarò in 6a posizione davanti al compagno Binder. Ottavo Aleix Espargarò, che vuole puntare a stare nei primi dieci con la sua Aprilia. 

ORE 14:24 - Fabio Quartararo ha decisamente recuperato la confidenza giusta in sella alla M1. Adesso è leader di classifica in questa FP2.

ORE 14:22 - Rientra ai box Alex Marquez, che sta bene dopo la scivolata.

ORE 14:21 - Piccola divagazione fuoripista per Franco Morbidelli alla prima staccata. La M1 si è leggermente intraversata e Morbidelli ha preferito andare lungo invece di prendere rischi inutili. 

ORE 14:19 - Caduta senza conseguenze per Alex Marquez, mentre la classifica prende sempre più forma. Quartararo il più veloce in questa fase davanti a Bagnaia e Morbidelli. 

ORE 14:15 - Massimo Rivola interviene ai microfoni di Sky: "Abbiamo deciso di girare in modo più conservativo per quanto riguarda il motore, non possiamo prendere troppi rischi. Dobbiamo fare km e conoscerlo meglio, quindi abbiamo abbassato i giri massimi. Poi siamo fortunati a correre a Jerez, un tracciato dove la potenza non è fondamentale quindi ci possiamo permettere di stare più tranquilli da questo punto di vista. A Sepang abbiamo avuto dei problemi, quindi abbiamo cambiato approccio. Per il futuro fa piacere che ci siano piloti che si offrono, perché credono nel nostro progetto. Andrea Iannone ci sta chiamando tutti i giorni, ha voglia di essere qui. Ha dimostrato di essere innocente, è una vittima di fatto. Se posso fare un commento negativo sulla gestione della situazione, riguarda la tempistica. Non ci sono date, non si sa niente. In altri casi di doping è accaduto molto più in fretta, l'intervento della Wada ha rallentato tutto ma credo che ci sia un limite a tutto. Non vorremmo avere a che fare con una sentenza già scritta". 

ORE 14:12 - Tutti i piloti sono già scesi in pista ed al termine del primo giro lanciato è Alex Rins a segnare il miglior tempo, ancora lontano ovviamente dai riferimenti del mattino.

ORE 14:10 - Scatta la seconda sessione di libere a Jerez! Morbidelli e Marquez subito in pista.

ORE 14:09 - Manca pochissimo al semaforo verde al termine della pitlane di Jerez. La temperatura sull'asfalto è di 54° secondo quanto segnalato dai tecnici Michelin. 

ORE 14:06 - Marquez è stato velocissimo stamattina ed ha anche potuto aiutare suo fratello Alex a migliorare i propri riferimenti in pista. I due fratelli hanno girato come un tandem per diversi passaggi ed in quella fase Alex ha limato parecchio i propri tempi. 

ORE 14:03 - La tamperatura di questa seconda sessione di libere dovrebbe essere più allineata a quella che troveremo in gara domenica, quindi oggi sarà interessante scoprire il tipo di lavoro che svolgeranno i piloti. La logica suggerirebbe di lavorare sul passo gara, ma c'è sempre lo spauracchio della Q1 da evitare, soprattutto su un tracciato come Jerez dove i sorpassi non sono semplicissimi da effettuare. 

ORE 14:00 - Benvenuti alla nostra cronaca LIVE della seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna a Jerez, la tappa che aprirà il mondiale MotoGP 2020. 

La prima sessione di prove libere è terminata regalando a Marc Marquez la soddisfazione di mettere tutti in riga con relativa semplicità. Lo spagnolo è stato infatti l'uomo da battere sia per quanto riguarda la velocità sul giro secco che per quanto riguarda il passo gara. Alle sue spalle si sono alternati diversi piloti, ma è chiaro a tutti che l'avversario designato, almeno fino a questo momento, potrebbe essere Maverick Vinales, capace di tenere il distacco rispetto a Marc in meno di 3 centesimi. 

Lo spagnolo della Yamaha è stato infatti l'unico a tenere il ritmo dell'otto volte campione del mondo e la M1 è senza dubbio a proprio agio in Spagna, almeno con Maverick in sella, perché in realtà gli altri re alfieri Yamaha hanno relativamente sofferto e Rossi, Morbidelli e Quartararo sono rimasti leggermente più attardati. Dovizioso è stato veloce al mattino, e sembra decisamente in condizioni migliori rispetto a quanto era apparso durante la giornata di test. 

Questa la classifica al termine della FP1 mentre la nostra cronaca LIVE della FP2 scatterà alle 14:00

Share

Articoli che potrebbero interessarti