MotoGP, FIM rigetta l'appello di Quartararo: confermata la penalità nelle FP1

Fabio e il team Petronas hanno ammesso l'errore ma anche sottolineato l'involontarietà di trarre vantaggi.  Il francese domani salterà i primi 20 minuti di prove

Share


Fabio Quartararo domani mattina dovrà stare fermo ai box per 20 minuti all’inizio del primo turno di prove libere. Il francese e il team Petronas ieri avevano fatto appello contro la decisione dello Steward Panel FIM di penalizzarlo per avere usato una R1 non conforme ai regolamenti per allenarsi sul circuito del Pol Ricard.

La squadra e Fabio sono stati ascoltati ieri sera, dalle 18.15 alle 19, e hanno ammesso, come già in precedenza, che effettivamente Quartararo ha usato la moto con le modifiche contestate, ma hanno anche spiegato che si è trattato di un semplice errore da parte loro, senza nessuna intenzione di ottenere qualsiasi vantaggio. Per questo motivo hanno richiesto una diversa penalità.

Franck Vayssié e Miguel Angel Rodriguez, i due Steward che si occupano degli appelli, non hanno però visto ragioni per cambiare la penalizzazione e hanno confermato la decisione presa in precedenza, rigettando così il ricorso.

Questa sentenza è definitiva e non è possibile impugnarla ulteriormente.

Share

Articoli che potrebbero interessarti