Test MotoGP Jerez: Marquez comanda, Rossi graffia nel finale ed è 3°

La prima sessione di test ha visto lo spagnolo della Honda dettare il passo. Grande Aprilia con Espargarò sempre tra i primi e 4° alla fine. Ducati Pramac sorride, mentre Dovizioso e Petrucci soffrono

Share


ORE 11:37 - Marc Marquez ha dunque aperto il lungo weekend che porterà al primo Gran Premio della stagione facendo immediatamente capire quali siano le sue intenzioni. I problemi del Qatar legati in parte alla sua forma fisica ed in parte alle difficoltà della Honda con la moto 2020 sembrano ampiamente superate ed oggi Marc si è divertito a ricoprire il ruolo della lepre. 

Alle sue spalle due piloti che in realtà durante la sessione si sono un po' nascosti, o almeno non sono riusciti fino alla fine ad esprimere il proprio potenziale salvo farlo nelle ultimissime battute. Rins è una conferma per Suzuki, mentre si può quasi definire una sorpresa il terzo tempo di Rossi, che fino a quel momento occupava la 17a posizione in classifica, pur avendo girato a lungo. Forse Valentino ha effettuato a lungo il lavoro dedicato alle gomme Michelin e alla gestione del consumo, vero tallone d'Achille per tutta la stagione 2019.

Grandissima prestazione per l'Aprilia che ha piazzato Aleix Espargarò in 4a posizione ed un sempre più concreto Bradley Smith in 15a. Lo spagnolo in particolare è stato costantemente in grado di girare sul ritmo dei migliori, prenendosi il gusto di precedere fior di moto ufficiali, compresa quella di Fabio Quartararo. Il francese era molto atteso a Jerez, ma in questa prima sessione non è stato brillante e solo nel finale ha avuto la meglio anche del compagno di Team Franco Morbidelli, che al contrario è stato molto veloce per tutti e 90 minuti.

Ducati a due facce, con il team Pramac che si è goduto le ottime prestazioni di jack Miller, 7° alla fine dopo essere stato a lungo il miglior pilota e Pecco Bagnaia, che ha chiuso al decimo posto la sessione. L'altra faccia, meno allegra, è quella del Team Factory Ducati che vede Dovizioso solo 19° precedere Petrucci, 20°. Se queste sono le premesse, la doppia tappa di Jerez potrebbe diventare una sorta di incubo per gli uomini di Borgo Panigale, ma la speranza è che nessuno dei due piloti si sia dedicato alla caccia al cronometro, preferendo magari lavorare in modo diverso in vista della gara. 

ORE 11:31 - Termina la prima sessione di test sul tracciato spagnolo di Jerez, questa la classifica definitiva del turno.

ORE 11:28 - Cambia ancora la classifica, con Rins e Rossi che si piazzano con una zampata dell'ultimo minuto in seconda e terza posizione. Rossi sembrava soffrire, invece è stato in grado nel finale di ricucire il gap con i battistrada. 

ORE 11:27 - Anche Aleix Espargarò batte il tempo di Miller ed al momento lo spagnolo ha portato la sua Aprilia al 2° posto in classifica. 

ORE 11:25 - Marquez riesce a scalzare Miller e si prende la vetta della classifica. Queste le posizioni quando mancano 5 minuti al termine della sessione.

ORE 11:23 - Miller resta leader, ma alle sue spalle la classifica cambia moltissimo. Ora al secondo posto c'è Marc Marquez che precede l'ottimo Aleix Espargarò con la sua Aprilia. Marquez si sta anche migliorando nel suo secondo tentativo, probabilmente vuole strappare il miglior tempo a Miller.

ORE 11:20 - Ottimo lavoro di Smith, che lima ulteriormente il proprio riferimento e si piazza in 9a posizione alle spalle del compagno di Team Aleix Espargarò. Aprilia in gran spolvero in questa sessione di test.

ORE 11:16 - Anche Bradley Smith riesce a migliorarsi e porta la sua Aprilia in 14a posizione. Il britannico sta tentando di effettuare quello switch che serve per passare dalla mentalità di collaudatore a quello di pilota da gara, ruolo che ricoprirà in Aprilia fino a che non sarà risolta la questione relativa ad Andrea Iannone.

ORE 11:14 - La sicurezza prima di tutto. Nei box sono spuntati ovunque plexiglass protettivi. Il personale è ridotto, si lavora con la mascherina. Indubbiamente c'è tanta attenzione ad ogni particolare. 

ORE 11:09 - Resta abbastanza anonima la sessione di Pecco Bagnaia. Mentre il suo compagno Miller si è messo in testa alla classifica, Bagnaia al momento è 18° ad oltre 1,3 secondi dall'australiano. 

ORE 11:07 - Quartararo migliora ed ora è terzo alle spalle di Morbidelli, che dispone di una moto su specifica 'inferiore' rispetto a quella del francese. 

ORE 11:05 - Ancora altri segnali incoraggianti da Dovizioso, che sale al 9° posto in classifica. Al momento incassa circa 9 decimi da Miller, ma di certo sta dimostrando di poter crescere nonostante l'infortunio alla spalla, che in qualche modo sta condizionando le sue prestazioni senza dubbio.

ORE 11:02 - In questa fase sembra che sia diffile per i piloti migliorare i propri riferimenti, soprattutto per i più veloci. Forse l'asfalto della pista sta diventando sempre più rovente, finendo per penalizzare le prestazioni delle Michelin. 

ORE 11:00 - Mancano adesso 30 minuti al termine di questa sessione ed ecco la classifica aggiornata. Dovizioso ha fatto un buon passo in avanti ed al momento è 13°. Resta leader Jack Miller, autore di un ottimo riferimento con 1'38.348

ORE 10:55 - Migliora anche Morbidelli, che sale in seconda posizione alle spalle di Miller. Dovizioso si migliora e scavalca Smith, pur restando in fondo alla classifica. 

ORE 10:51 - Miller riesce a migliorarsi ulteriormente ed al momento ha quasi mezzo secondo di vantaggio rispetto al miglior riferimento di Marquez. Resta lontano Dovizioso, al momento ultimo nella classifica dei tempi ad oltre 2 secondi dai battistrada. Guardando in Suzuki, Mir si sta esprimendo meglio di Rins. Rossi solo 16°, pur avendo completato già 16 giri.

ORE 10:48 - Arriva subito la risposta di Jack Miller, che batte il riferimento di Marquez e si mette davanti a tutti. L'australiano si sta anche migliorando nel suo secondo time attack. 

ORE 10:45 - Marc Marquez si è di nuovo preso la vetta della classifica. Dovizioso dopo altri tre giri si è fermato nuovamente ai box. Molto bene Brad Binder, che da Rookie della MotoGP ha portato la sua KTM al momento in nona posizione alle spalle di Crutchlow. 

ORE 10:43 - Il pilota Aprilia si migliora ed eguaglia al millesimo il tempo segnato da Maverick Vinales. Una parentesi amarcord per ricordare che nelle qualifiche di Formula 1 a Jerez del 1997 i primi tre posti in classifica furono presi da Schumacher, Frentzen e Villeneuve con tutti e tre autori del medesimo tempo al millesimo. 

ORE 10:40 - Cambia la vetta della classifica con Maverick Vinales che scalza Marquez e poi si ritrova davanti alla sorpresa Aleix Espargarò. La nuova RS-GP sta decisamente dando prova di grande competitività al momento ed è bello vederla costantemente in top ten in questa prima fase dei test. 

ORE 10:38 - I piloti sono impegnati in pista per la propria lotta, ma nessuno dimentica chi sta portando avanti un altro tipo di lotta ben più importante. Sulle Aprilia un messaggio per Alex Zanardi, nel cuore di tutti da sempre e per sempre.

ORE 10:35 - Per fortuna Dovizioso ha ripreso la via della pista, il suo stop prolungato stava iniziando a far preoccupare per le condizioni della spalla. Desmodovi sta invece girando e di certo adesso risalirà la classifica. 

ORE 10:33 - Ancora fermo ai box Andrea Dovizioso, mentre tutti gli altri piloti hanno già messo assieme più di 10 giri e Alex Marquez è già a quota 14.

ORE 10:31 - Ottimo passo in avanti di Franco Morbidelli. L'italiano ha appena incassato il rinnovo per due anni con Yamaha Petronas, ed ora è secondo alle spalle di Marquez e davanti a Miller. Anche Petrucci fa un bel balzo in classifica ed ora è 4°.

ORE 10:30 - Questa la classifica quando sono passati i primi 30 minuti della sessione. Passo in avanti di Petrucci, ora 10° mentre Dovizioso è 20° dopo aver percorso solo 6 giri. Forse non vuole stressare troppo la spalla infortunata. 

ORE 10:26 - Ulteriore piccolo passo in avanti di Marquez, che scende sotto il muro del '39. Aleix Espargarò intanto piazza la sua Aprilia al 5° posto, mentre si fa vedere nelle zone nobili della classifica Jack Miller, 2° ed ovviamente prima Ducati in classifica. 

ORE 10:23 - Marc Marquez sta segnando il miglior riferimento di nuovo, alzando ulteriormente l'asticella. ferma il cronometro in 1'39.099 - Durante la sosta ai box, ha indicato alcune modifiche da effettuare alla moto.

@REPSOL HRC

ORE 10:19 - Ora tutti i piloti sono fermi ai box, tranne Marquez che ha ripreso la via della pista. Sta girando anche Aleix Espargarò in sella all'Aprilia, che al momento occupa un'ottima sesta posizione alle spalle di Rossi. 

ORE 10:17 - Sia Rossi che Quartararo migliorano i propri tempi. L'italiano adesso è 5° alle spalle del francese del team Petronas. 

ORE 10:15 - Quasi tutti i piloti sono rientrai ai box, mentre Valentino Rossi continua a girare e per il momento è 8°. Quartararo sta segnando il proprio miglior riferimento e potrebbe. risalire dal 5° posto.

ORE 10:13 - E' plausibile che i tempi che saranno in grado di segnare i piloti stamattina restino i migliori riferimenti della giornata, perché al momento la temperatura non è elevata quanto invece potrebbe esserlo nel turno pomeridiano, andando ad inficiare la tenuta delle Michelin. 

ORE 10:12 - Molto veloce anche Maverick Vinales appena sceso in pista e subito allineato al ritmo di Marquez. C'è tanta attesa per la Yamaha qui a Jerez, la M1 potrebbe essere la moto da battere.

ORE 10:10 - Marc Marquez alza subito la voce e si piazza in testa alla classifica precedendo tra l'altro il suo futuro compagno di squadra in HRC Pol Espargarò. 

ORE 10:07 - Quasi tutti i piloti hanno già segnato i primi riferimenti, compreso Valentino Rossi che è appena sceso in pista. L'unico a non aver ancora completato un giro è Miguel Oliveira, in sella alla KTM del Tech3. 

ORE 10:04 - I piloti in vetta alla classifica dopo i primi due giri lanciati sono i fratelli Espargarò, con Aleix che ha piazzato la sua Aprilia RS-GP in vetta alla classifica strappando un 1'40.089, un riferimento ancora lontano dai tempi fatti registrare durante il weekend di gara del 2019. 

ORE 10:01 - Semaforo verde, inizia la sessione da 90 minuti a Jerez. Quasi tutti i piloti hanno già preso la via della pista.

ORE 9:57 - Si lavora anche nel box Ducati, dove Petrucci e Dovizioso si stanno preparando per scendere finalmente in pista e verificare se i passi in avanti riguardo la gestione delle nuove Michelin promessi da Pirro sono davvero importanti.

@DUCATICORSE

ORE 9:55 - Mancano 5 minuti al semaforo verde in pitlane. La sessione di test sta per partire e tutte le moto sono state riscaldate davanti ai box dai tecnici delle rispettive squadre. 

ALEX MARQUEZ @REPSOL TWITTER

L'attesa è finita e tutte le MotoGP stanno finalmente per rientrare in pista per la sessione di test di Jerez che anticipa la prima tappa del mondiale 2020, condizionato dall'emergenza Covid19. Fino a questo momento hanno potuto girare nei test privati solo i piloti tester oppure le Case che godono della regola sulle concessioni (guarda QUI il video), come KTM ed Aprilia, che hanno potuto schierare anche i titolari.

Oggi finalmente torneranno in pista tutti i protagonisti più attesi per il mondiale. La pitlane avrà il semaforo verde alle 10:00 e noi seguiremo con questa cronaca LIVE le due sessioni previste per la classe regina. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti