MotoGP, Crutchlow: "La scelta di Espargarò? Sorpreso, ha fatto solo un podio"

"Se avessero preso Dovizioso sarebbe stato diverso per me. La nuova gomma Michelin ha più grip ed è la causa dei problemi della Honda"

Share


Oggi Cal Crutchlow ha iniziato la sua ultima stagione con Honda. La decisione è già stata presa e comunicata, dal prossimo anno il suo posto nel team LCR sarà di Alex Marquez e in quello ufficiale ci sarà Pol Espargarò. La notizia non è nuova per il britannico, che comunque ha voglia di togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Non sono sorpreso dalla notizia, sapevo tutto da tempo - ha commentato Cal - Semmai sono sorpreso da chi abbiano scelto. Se avessero preso un pilota come Dovizioso, per me sarebbe stato diverso, ma hanno scelto un pilota che ha fatto solo un podio in MotoGP e hanno spostato Alex dopo averlo fatto debuttare nel team ufficiale”.

In altre parole, a Crutchlow non va esattamente giù di essere stato messo da parte per Pol Espargarò.

Con Honda ho avuto molti successi, ho vinto 3 gare, fatto 12 podi - ha continuato - Fate un confronto con cosa hanno fatto piloti come Miller, Morbidelli, Redding o Luthi, i risultati parlano per me. Ho fatto un buon lavoro”.

Ma non è bastato.

Non penso comunque che questo cambierà nulla per me nel corso della stagione, credo che Honda continuerà a supportarmi - ha affermato Cal - Anche questa mattina mi hanno dato delle parti da provare, anche se con me non hanno funzionato. Gli ingegneri per migliorare la moto hanno bisogno di dati, senza gare né test è difficile farlo”.

La RC213V non ha risolto completamente i suo problemi, anche se Cal è abbastanza soddisfatto del suo ritorno sulla MotoGP.

Tutti gli altri piloti hanno fatto milioni di giri sul cross o altro, io non salivo su una moto dai test in Qatar - ha detto sorridendo - Considerato questo, sono andato sorprendentemente bene oggi, soprattutto nel turno del mattino. Nel pomeriggio, con il caldo, ho fatto più fatica, dobbiamo lavorare, faticavo a fare girare la moto, soprattutto nelle curve più veloci”.

Anche la nuova gomma posteriore portata da Michelin è parte dei guai.

Penso che sia un buono pneumatico, ha più grip ma proprio questo causa dei problemi alla Honda - ha spiegato - Noi eravamo abituati a fare scivolare il posteriore, in modo da chiudere le curve, ma ora c’è troppo grip e spinge sulla gomma anteriore, dovremmo togliere un po’ di aderenza”.

L’ultima battuta e sul caldo africano di Jerez.

Quest’anno dovremo stare 25 minuti sullo schieramento, prima della partenza, ma con questo caldo scapperò nei box. Lo hanno fatto per dare più tempo alle TV, penso ne avranno meno” ha scherzato.

Share

Articoli che potrebbero interessarti