MotoGP, Rossi: “È un sollievo ritrovare la Yamaha, sono pronto”

Vinales: “Nei test di Sepang e Losail sono stato forte, ma Jerez è una pista diversa. Farò di tutto per giocarmi la vittoria o essere sul podio”

Share


I riflettori sono sempre puntati su di lui. Di chi stiamo parlando? Semplice, di Valentino Rossi, tra i più attesi di questo 2020. Da una parte tutti si aspettano l’annuncio legato al prosieguo della sua avventura in MotoGP con il team Petronas, dall’altra c’è invece la tappa di Jerez che chiama.

Già, perché dopo 245 giorni dall’ultimo GP, i motori sono pronti a riaccendersi e il Dottore scalpita: “Finalmente possiamo goderci di nuovo la MotoGP – ha detto - sinceramente è un grande sollievo per me, perché mi è mancata molto la M1 e penso che anche i tifosi saranno contenti”.

L’antipasto del weekend sarà già servito domani: “Mercoledì inizieremo infatti con i primi test a Jerez – ha ricordato – i passi avanti che abbiamo compiuto a Sepang e Losail durante la preseason si sono rivelati positivi, ma ormai è trascorso molto tempo. Dobbiamo infatti organizzarci al meglio e lavorare sodo per iniziare il GP di Spagna con una buona fiducia e le giuste sensazioni. Personalmente sono pronto a iniziare questa nuova stagione con la mia squadra e insieme faremo del nostro meglio”.

Dall’altra parte del box non manca la curiosità nei confronti di Maverick Vinales: “Sono felice che l'attesa sia finita – ha detto lo spagnolo - abbiamo concluso i test invernali in modo positivo. Ho fatto un buon pre-campionato, riuscendo a essere veloce e allo stesso tempo sereno in sella alla moto. Proprio per questo motivo credo che arriverò alla gara con delle belle sensazioni”.

C’è però un aspetto su cui il portacolori Yamaha si sofferma: Jerez è un tipo di pista molto diversa rispetto a Sepang e Losail, domani vedremo quindi quale sarà la situazione. Questo weekend tutti i tifosi guarderanno il GP di Spagna da casa, di conseguenza voglio fare il massimo per disputare una bella battaglia per giocarmi la vittoria o per il podio”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti