SBK, Rea chiude in bellezza i test di Barcellona con un tempo da MotoGP

Johnny si prende la rivincita al giovedì piegando Scott Redding di un decimo e mezzo, 3^ la BMW di Sykes, poi Lowes e Razgatlioglu, 9° Davies, 15° Bautista

Share


18:05 Per quanto riguarda la combinata dei tempi, rimane saldo il primo tempo fatto segnare da Rea la mattina, con Redding sulla Ducati a un decimo e mezzo, mentre Sykes e la BMW pagano già mezzo secondo.

Nel pomeriggio nessuno è riuscito a migliorare i propri riferimenti cronometrici e le uniche novità in classifica sono rappresentate dai due piloti Honda, rimasti fermi ai box al mattino. Haslam e Bautista sono il fanalino di coda in classifica, ma non hanno usato la gomma da tempo come gli avversari.

18:00 Scott Redding si prende la rinvicita nel turno del pomeriggio, fissando il riferimento della sessione in 1'41"737. Il migliore della giornata è però Johnny Rea, grazie al tempo siglato stamani in 1'40"450. Alle spalle della Panigale V4 si conferma quindi la BMW di Tom Sykes, poi Lowes e Razgatlioglu, 9° Davies, 15° Bautista. Lo spagnolo della Honda ha girato solo nel pomeriggio dopo essere rimasto fermo la mattina. Nessuno dei piloti ha migliorato la prestazione fatta registrare alle 13.

17:50 Passo in avanti per Baz e Davies, che salgono in seconda e terza posizione, davanti alla Kawasaki di Rea.

17:40 Si infiamma il finale di Barcellona! Mercado sale a sorpesa al terzo posto, mentre Gerloff si porta al quarto posto davanti alla Honda di Leon Haslam, con Lowes che scende in sesta posizione davanti alla Yamaha di Federico Caricasulo. Redding, rimasto fermo a causa di un problema tecnico, non tornerà più in pista. 

17:30 Alex Lowes compie un passo avanti, portando la Kawasaki in terza posizione alle spalle della ZX-10RR di Johnny Rea. Il britannico incassa ora sei decimi di ritardo dalla vetta, sempre nelle mani di Scott Redding.

17:20 Ancora problemi per Scott Redding, la sua Ducati si ferma in mezzo alla pista per la terza volta in due giorni. Scott è ancora in testa alla classifica dei tempi di questo pomeriggio ma in Casa Aruba dovranno capire il motivo di questi continui stop. Ieri la V4 si era fermata dopo una prova al serbatoio, oggi non lo sappiamo ancora. Intanto migliora i suoi tempi Jonathan Rea che si porta a 254 millesimi da Redding. Ottimo terzo tempo per un sorprendente Gerloff che al momento è davanti al compagno di Casa Toprak Razgatlioglu. 

17:00 I TEMPI AD UN'ORA DEL TERMINE
Giri anche per Toprak Razgatlioglu che piazza il terzo tempo di questo pomeriggio con poco meno di un secondo di distacco da Redding. Rea rimane in seconda posizione, mentre l'altra Kawasaki di Alex Lowes si trova in 4° piazza. Chaz Davies e Loris Baz precedono Leon Haslam, miglior Honda in pista davanti a Tom Sykes e Gerloff, con la Yamaha del team GRT. 10° Alvaro Bautista. 

16:50 Lavoro sul passo gara con gomme usate sia per Scott Redding che per Jonathan Rea (1° e 2° in classifica). Chaz Davies, intanto, si è portato in 4° posizione dietro a Lowes e davanti a Loris Baz. Al 6° posto c'è la Honda di Leon Haslam con Sykes e Gerloff attaccati a lui. Nono posto per Alvaro Bautista. 

16:20 Nessuna novità in termini di classifica, dove Scott Redding mantiene la testa a poco più di un'ora e mezza dal termine del turno. I piloti sono più che altro impegnati a lavorare sui passi gara con la temperatura dell'asfalto che tocca i 47 gradi.

16:00 Due ore al termine dei test di Barcellona della Superbike. Al momento conduce il turno pomeridiano Scott Redding, grazie a tre decimi sulla Kawasaki di Johnny Rea (+0.333). Con il terzo crono l'altra Kawasaki, ovvero quella di Alex Lowes, seguito dalla Honda di Leon Haslam. Settimo invece Alvaro Bautista, fuori dalla top ten Chaz Davies. 

15:50 Primo giro lanciato e subito seconda posizione per Jonathan Rea. Scott Redding è ancora distante ma non sappiamo cosa stia cercando il campione del mondo in questa sessione. 

15:40 Bel tempo per Leon Haslam che rientra nelle posizioni che contano e si posiziona terzo. Il distacco da Redding è notevole ma probabilmente il ducatista sta seguendo un programma diverso da quello dei suoi avversari in pista. Secondo posto per Lowes con Sykes 4° e Gerloff in quinta posizione. Solo un'uscita di riscaldamento per Rea che è subito tornato ai box

15:31 SCOTT REDDING! Scende in pista Scott e fa segnare subito il miglior tempo. Bella progressione per Gerloff che si trova ora in 4° posizione dietro a Lowes e Sykes e davanti ad Alvaro Bautista. Davies è 9° mentre è ancora fermo Jonathan Rea. 

15:26 Zampata di Tom Sykes che si mette davanti a tutti con il tempo di 1:43.121. Il pilota BMW precede Lowes e Bautista con Mercado ancora in quarta posizione davanti a Sandro Cortese. Primi giri per Garret Gerloff che ha girato in 1:43.800. Ora è nono e ancora una volta è davanti al suo compagno di team Federico Caricasulo.

15:20 Breve bandiera rossa per una caduta di Mercado. Le operazioni in pista sono già ricominciate. Leandro si trova al 3° posto dietro a Lowes e Bautista ma davanti a Cortese e Haslam.

15:10 Ora davanti a tutti c'è Alex Lowes con 125 millesimi di vantaggio su Alvaro Bautista. Ancora nessuna traccia di Rea e Redding che finora hanno monopolizzato i primi posti in tutte le sessioni di questi test pre ripresa. 

14:55 Leon Haslam si avvicina al compagno di squadra portandosi a 466 millesimi dalla vetta. Per Loris Baz lavoro sul passo in ottica gara

14:43 Debriefing post uscita per Alvaro Bautista. Mascherina e distanziamrnto sociale nel box HRC.

14:40 Ancora poca azione in pista ma tanto lavoro nei box, sopratutto in quello Yamaha che ha dovuto fare i conti con la caduta di Razgatlioglu di questa mattina. 

14:25 1:43.261 è fino a questo momento il miglior giro del pomeriggio. A siglarlo Alvaro Bautista. Dietro di lui Loris Baz e poi il compagno Leon Haslam. 

14:15 Pisti anche per Bautista che si mette subito davanti al compagno di squadra con un distacco di 8 decimi. I piloti Honda, finora, sono gli unici in pista insieme a Loris Baz. 

14:05 Gia in pista Leon Haslam con la Honda dopo le riunioni tecniche di questa mattina. Il team HRC dovrebbe svolgere normalmente le proprie attività in questo pomeriggio anche con Alvaro Bautista. Ci saranno della novità sulla CBR1000RR-R? 

 

14:00 Semaforo verde a Barcellona, iniziano le ultime 4 ore di questa due giorni di test SBK. Il miglior tempo è l'1:40.450 fatto segnare da Rea. 
APPUNTAMENTO ALLE 14:00 PER L'INIZIO DEL POMERIGGIO

La bandiera rossa è stata causata da una caduta di Toprak Razgatlioglu in curva 7. Ecco le condizioni della moto appena rientrata ai box

12:57 Si chiude con una bandiera rossa il sipario sulla mattinata di Barcellona con il miglior tempo di Jonathan Rea sulla Kawasaki. Il campione del mondo ha girato in 1:40.450 un tempo che sarebbe quasi da record in una gara di MotoGP ma fatto con gomme da qualifica. Alle sue spalle il solito Scott Redding, veloce e consistente anche nelle prove di passo gara ma che si è dovuto accontentare della seconda piazza. La Ducati c'è, è vicina alla Kawasaki ma, proprio come ieri mattina a metà sessione ha appiedato Scott per un problema tecnico. Terzo posto per la BMW di Tom Sykes che, insieme a Rea e Redding è stato l'unico a scendere sotto il muro dell'1:41. Seguono Lowes e la Yamaha di Toprak Razgatlioglu. Ora tutti in pausa pranzo. 

12:30 Non cambia sostanzialmente nulla in testa alla classifica con Rea, Redding e Sykes che sono stati gli unici a scendere sotto il muro dell'1:41. Dietro di loro stabili anche Lowes e Razgatlioglu. Nessuno si sta migliorando nemmeno nelle retrovie con tutti i piloti che ora, con una temperatura più alta rispetto a quella di questa mattina stanno cercando di lavorare sul ritmo gara. Ancora ferme le Honda impegnate in una riunione tecnica con gli ingegneri giapponesi fermi in patria per via delle restrizioni di viaggio causate dal Covid. 

12:00 Fuoco alle polveri a Barcellona per l'ultima ora di test della mattinata.Davanti a tutti c'è sempre Johnny Rea con la Kawasaki seguito da Scott Redding con la Ducati V4 a 156 millesimi, poi la BMW di Tom Sykes.

 

11:30 Posizione invariate a Barcellona quando manca un'ora e mezza alla conclusione del turno del mattino.

11:15 In questi due giorni la Ducati di Scott Redding si è fermata per ben due volte. Ieri, la questione era semplicemente legata a delle prove di serbatoio, dato che la squadra aveva portato un'evoluzione del componente. Oggi, invece, la Rossa si è ammutolita per un problema tecnico. In quell'occasione Scott era in pista con la seconda moto.

11:00 Due al termine di questa prima sessione di test sul tracciato del Montmelò. Al momento il più veloce è Johnny Rea con il crono di 1'40"450, seguito dalla Ducati di Scott Redding. Tom Sykes e la BMW inseguono in terza piazza, mentre Razgatlioglu è soltanto settimo. Addirittura nono Chaz Davies. 

10:45 Invariate finora le posizioni in testa alla classifica. Guida il gruppo il campione del mondo Jonathan Rea con il tempo di 1:40.450, 57 millesimi più veloce rispetto al miglior giro di Marc Marquez nella gara MotoGP del 2019. Il record del circuito in gara appartiene a Jorge Lorenzo, capace di fermare nel 2018 il cronometro ad 1'40.021 con la Ducati. 

10:38 Si migliora Alex Lowes che abbassa il suo ritardo dal compagno di squadra a 687 millesimi. Il leader del mondiale è ora quarto davanti alla BMW di Laverty.

10:35 Avanza in classifica anche Federico Caricasulo che ora è 13° dietro a Garrett Gerloff. Nella giornata di ieri il pilota romagnolo aveva chiuso il pomeriggio in 15° posizione a 1.8 secondi dalla vetta, ora il gap è più alto, 2,224 secondi, ma la posizione è migliore e i primi hanno davvero spinto. 

10:24 I piloti ed i tecnici Honda sono ora in collegamento con il Giappone per esaminare dei dettagli legati all'assetto della CBR1000RR-R Fireblade. Questo il motivo della loro assenza in pista in queste prime ore, novità in vista per HRC? (Foto di ieri pomeriggio)

10:15 Dopo un'ora di test Johnny Rea è ancora al comando dei test di Barcellona con il tempo di 1:40.450. Dietro di lui, Scott Redding rincorre a  156 millesimi. Sotto l'1:41 anche Tom Sykes, 3° con la BMW davanti al compagno di team Laverty.

9:55 Le Honda di Bautista e Haslam sono ancora ferme ai box. Alvaro e Leon sono gli unici a non essere ancora scesi in pista. Alvaro Bautista è ancora senza tuta nel retro box del team HRC.

9:48 Colpo di reni da parte di Tom Sykes. La sua BMW aggancia la terza piazza a 634 millesimi dalla vetta.

9:42 Scott Redding rompe gli indugi e si prende la vetta con il crono di 1'40"913. Al momento lui e Johnny Rea sono gli unici sotto il muro dell'1'41", separati da 47 millesimi.

09:33 La moto di Scott Redding sembra essersi spenta ed è ora rientrata ai boc. Bandiera rossa ancora esposta per verificare la presenza di olio in pista. Scott e la Ducati avevano avuto problemi tecnici anche nella giornata di ieri, secondo stop in due giorni, quindi, per il numero 45.

09:28 1:40.960 Jonathan Rea è il primo pilota a scendere sotto il muro dell'1:41 in questa due giorni di test. Ottimo tempo per il nord irlandese che sale in prima posizione davanti a Scott Redding, fermo al terzo settore per un problema alla sua Ducati.  

09:15 In pista anche Jonathan Rea che si mette subito secondo a 227 millesimi da Scott Redding. Il nord irlandese è più lento nel primo e nel terzo settore mentre sta facendo la differenza nel secondo e nel quarto. Dietro di loro sempre Toprak con Van der Mark quarto e Alex Lowes in 5° posizione. Ancora fermi ai box i piloti Honda.

09:05 Primi giri della mattinata e subito ottimi tempi per Scott Redding, già due decimi più veloce rispetto al miglior giro di ieri, anche grazie alle temperature più basse, questa mattina, rispetto ai 51° C di ieri pomeriggio. Dietro al ducatista c'è Toprak Razgatlioglu, Rea non è ancora sceso in pista. 

08:55 Foto di rito per i piloti della SBK. Mascherine e distanziamento sociale per tutti. In prima linea, come giusto che sia, il campione del mondo Jonathan Rea, tutti gli altri ad inseguire!

08:50 Tutto pronto al Montmelò per la seconda giornata di test SBK. Scott Redding ha chiuso la giornata di ieri in testa alla classifica con un tempo davvero convincente nel finale di sessione. Dietro di lui, il campione del mondo Jonathan Rea non è riuscito a replicare al tempo del ducatista, ma oggi vorrà rimettere il suo nome sopra quello di tutti gli altri in classifica. Tra 10 minuti la bandiera verde.

Share

Articoli che potrebbero interessarti