MILANO – Incentivi auto e moto 2020, un sogno o una bufala? La guida

Ben 9.600 euro per una elettrica. Si scende a 6.000 euro per le ibride. Infine, 1.500 euro per le bici elettriche. Tutto molto bello, ma con uno stanziamento da solo 1 milione di euro, il tutto potrebbe esaurirsi dopo le prime 100 richieste o poco più!

Share


Solo ieri abbiamo parlato degli incentivi 2020 per l'acquisto delle auto elettriche, ibride ed Euro 6. Non abbiamo però parlato del Comune di Milano che già ad inizio giugno aveva parlato di incentivi per le auto elettriche ed ibride. Oggi tutto questo è realtà grazie ad una sorta di ecobonus, riservato, come avrete capito, al solo comune della città della “Madunina”. Se vi state chiedendo se questi incentivi potranno essere cumulati agli incentivi statali, ci spiace, non sappiamo ancora rispondervi, poiché la cosa è ancora in discussione. Sappiamo però che potrebbe essere destinato solo per i primi 100... un po' ridicolo. Vediamo di spiegarvi cosa sappiamo.

I veicoli interessati

Vediamo subito quali sono i veicoli interessati: auto elettriche, ibride, bifuel benzina/GPL e benzina/metano, Euro 6 (benzina o diesel), scooter elettrici e bici a pedalata assistita od elettriche. Tanta, tantissima carne sul fuoco? Più o meno... anche perché si scende dagli iniziali 6 milioni, all'attuale singolo milione di euro. Poco? Su Milano si parla di circa 1.8 milioni di auto, quindi sarebbero a conti fatti, poco più di 50 cents ad auto. In ogni caso, non è certo un dato da buttare via, ma potevano fare di meglio...

Come ottenere l'incentivo

Vi prudono le mani? Qui trovate il bando del Comune di Milano, così potete studiare. La domanda dovrà pervenire tra il 6 luglio 2020 ed il 30 novembre 2020 (parliamo di auto comprate dal 5 maggio 2020 in poi). Comprando un'auto nuova, il mezzo rottamato, dovrà essere un veicolo dedicato al trasporto persone (categoria M1) con alimentazione:
- benzina fino ad Euro 2 incluso
- diesel fino ad Euro 5 incluso

Non mancano le motociclette ed i ciclomotori (categoria L) con alimentazione:
- due tempi fino ad Euro 2 incluso
- benzina a quattro tempi fino ad Euro 1 incluso.

I veicoli dovranno essere intestati alla stessa persona fisica che andrà ad effettuare la domanda per l’incentivo. Siete ok con tutti questi dati? Se rientrate nell'ordine cronologico delle domande, riceverete una comunicazione da parte del Comune. Avrete 90 giorni per andare sul portale dedicato, qui inserirete l’importo pagato, i giustificativi ed il vostro IBAN. sul quale far versare il contributo all’acquisto. Saranno naturalmente accettati unicamente pagamenti tracciabili.

Share

Articoli che potrebbero interessarti