SBK, Evangelista: "La R6 di Locatelli non è stock, ma nemmeno quelle del CIV"

Il patron del team Evan Bros: "Dispiaciuto per le polemiche, è Andrea a fare la differenza. Noi gareggiamo senza punteggio per fare sviluppo sulla Yamaha del mondiale"

Share


di Andrea Periccioli

Prima della partenza di Gara 2 di SuperSport 600 al Mugello il Team Principal di Bardahl Evan Bros Fabio Evangelista è intervenuto a riguardo della polemica nata nel corso del fine settimana, secondo la quale la Yamaha YZF-R6 di Andrea Locatelli in configurazione World SS600 fosse nettamente superiore alle altre moto dello schieramento.

"I regolamenti del CIV e del Mondiale sono differenti - ha spiegato Evangelista - Rispetto al Campionato italiano abbiamo libera la lavorazione della testa del motore, a discapito degli alberi a camme che nel Civ sono liberi. Dal nostro punto di vista, questi due aspetti si compensano l'uno con l'altro. La nostra Yamaha non è Stock, ma la stessa cosa si può dire di quelle del CIV".

Per la squadra Evan Bros si tratta di un ritorno nel contesto del CIV, dove tutto è iniziato nella stagione 2013: "Ringraziamo la Federazione Italiana per averci invitato. Per noi si tratta di test importantissimo in attesa della seconda gara stagionale del Mondiale ad Jerez" - un rientro amaro - "Allo stesso tempo sono dispiaciuto per le lamentele ricevute fino a questo momento".

Fabio Evangelista loda le prestazioni del suo portacolori: "Andrea si trova in un grandissimo stato di forma. Il grosso della differenza la fa lui, non la moto. Lavoriamo molto sullo sviluppo e ci è sembrato giusto disputare le gare con la configurazione del Mondiale. In modo da non togliere nulla, a livello di punteggio, a coloro che si giocano il campionato - prosegue - mi rattrista leggere certi commenti, un pilota del suo calibro è normale che possa avere un ampio margine di vantaggio".

In riferimento alla discussione, Fabio Evangelista conclude: "Faccio fatica a comprendere tali dichiarazioni. Non credo che rechiamo alcun danno agli sponsor o alle squadre del CIV. Sono felice di leggere che persone competenti, come Carlo Fiorani, la pensino come noi".

Per il Team Bardahl Evan Bros si prospetta un'estate caldissima, con la volontà di confermarsi ai livelli della passata stagione con il pilota di Alzano Lombardo. Campionato Italiano Velocità a parte.

Share

Articoli che potrebbero interessarti