Casco Jet o Integrale? Ecco cos'è successo a un motociclista americano

Un “semplice” sasso, può creare danni enormi. Intanto però... il jet (anche privo di visiera) resta un casco omologato per l'uso su qualsiasi moto 

Share


Eterno dubbio: casco jet, o casco integrale? Le protezioni non sono mai abbastanza quando si va in moto. In estate, vediamo in giro un sacco di "supereroi" in T-Shirt e jeans, niente paraschiena e perché no, con il casco jet. “Eh ma oh, fa caldo, devo poi fare 300 metri, cosa vuoi che succeda?”. Potete grattarvi tutto quello che volete, ma bastano appena cinque metri per farsi veramente male. Purtroppo, una volta accaduto, non si torna più indietro.

Chissà cosa ne penserà il protagonista di queste foto che ha pagato a sue spese la sua scelta di utilizzare un casco jet. Come potete vedere, ha una pietra conficcata nello zigomo sinistro. Pochi centimetri ed avrebbe perso un occhio. Sicuramente il veicolo che lo precedeva l'ha sollevata, e la velocità con la quale ha impattato ha fatto il resto. Una bella cicatrice ed un pessimo ricordo sarà ciò che conserverà il fortunato motociclista americano.

Tutto questo, per farvi capire che un casco integrale, od un modulare (rigorosamente chiuso!), possono fare la differenza. Un sasso, una vespa, possono e potrebbero creare danni irreparabili. Ecco perché, mentoniera e visiera possono rappresentare la chiave di volta, la soluzione corretta, la differenza, appunto, tra buttare un casco o rimanere segnati o menomati a vita. Meditate gente... meditate.

Share

Articoli che potrebbero interessarti