MotoGP, Battistella: "L'incidente non rallenterà la trattativa con Ducati"

Il manager di Dovizioso ottimista, ma a Borgo Panigale gli incontri sono 'on hold' fino al Gran Premio d'Austria per valutare le prestazioni di tutti i piloti

Share


Il manager di Andrea Dovizioso, Simone Battistella, si è espresso con ottimismo a Sky a proposito del recente incidente del ducatista.

"E' una frattura che potrebbe anche non essere operata, però fissarla significa potersi allenare tra un paio di giorni e essere assolutamente pronti per la prima gara. Andrea è un po' dolorante ma sta abbastanza bene".

Battistella ha anche garantito che lo stop odierno non influirà sui colloqui per il rinnovo del contratto con la Ducati.

 "La trattativa per il 2021 è una cosa a sé. Noi siamo concentrati sul 2020. Questo è un piccolo intoppo che va risolto immediatamente. Poi per il 2021 ci penseremo quando si deciderà di parlarne e iniziare la negoziazione".

In realtà ha Ducati ha messo, come confermato dal d.s. Paolo Ciabatti, la trattativa in attesa fino al GP d'Austria e preferisce, prima di prendere una decisione, aspettare le prime gare. Un segno tangibile che, poiché l’intoppo è economico - riduzione dell’ingaggio 2020 e taglio pesante anche a quello richiesto, 8 milioni , del 2021 - si vuole avere chiara l’entità delle forze in campo con tre buoni piloti, Miller, Zarco e la promessa Bagnaia, in casa.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti