Ottobiano sotto sequestro! Una discarica abusiva sotto la pista

Secondo quanto emerso dalla perquisizione della Guardia di Finanza sono stati rinvenuti detriti interrati, oli esausti e pneumatici

Share


Una “discarica abusiva” con detriti, oli esausti e pneumatici interrati. Un quadro a dir poco inquietante quello che ha visto finire sotto i riflettori il Circuito di Ottobiano, che in passato ha ospitato diverse manifestazioni tra cui la tappa tricolore del Mondiale Motocross.

A seguito della perquisizione eseguita ieri mattina dai militari della Guardia di Finanza di Vigevano, disposte dalla Procura della Repubblica di Pavia, la struttura è stata posta sotto sequestro per illeciti ambientali e reati di natura fiscale. A questi si aggiungono dieci avvisi di garanzia per i vertici dell’impianto, così come il fermo per uno dei titolari del tracciato.

Secondo le prime notizie diffuse, a pochi centinaia di metri dalla pista, erano stati interrati detriti, ma soprattutto una presenza importante di pneumatici e oli da smaltire. Al momento le autorità competenti stanno valutando il danno ambientale che ha comportato l’abbandono e l’occultamento dei materiali rinvenuti, così come la mala gestione dell’impianto.

Sulla questione si aspettano quindi aggiornamenti nelle prossime ore. Intanto, sulla pagina social della struttura, è emerso il seguente messaggio nelle ultime ore: “Avviso importante. Giovedì 25 giugno l’impianto rimarrà chiuso. Seguiranno presto info sulla riapertura”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti