SBK, Davies: “Sulla Ducati mi sono sentito come un pesce fuor d’acqua”

Chaz scherza sul ritorno in sella alla Panigale V4R, mentre Redding scalpita: “a Misano abbiamo tante novità da provare, ma serve tempo”

Share


Ducati ha giocato d’anticipo a Misano. Già, perché Redding e Davies sarebbero dovuti scendere in pista domani, invece ecco la loro Panigale V4 sfrecciare già quest’oggi. Giusto un paio di giri per entrambi, in modo da affilare le armi in vista del mercoledì.

Da parte sua Scott si è mostrato particolarmente fiducioso e sereno:  “È stato bello ritrovare la squadra e la mia moto dopo tanto tempo – ha detto - ho svolto un paio di giri quest’oggi, giusto per prendere confidenza. Qua a Misano ci sono diverse novità da provare, ma ho bisogno di tempo. Mi servono infatti diversi giri per capire e valutare quanto portato dalla Casa. Personalmente però sono fiducioso, anche se fa strano vedere tutti con la mascherina e non potersi scambiare la mano”.

Oltre a Scott, come detto, c’era in pista anche Chaz Davies, atteso dal rinnovo di contratto: “È stato fantastico tornare in moto e rivedere tutti i ragazzi – ha dichiarato il gallese – sono infatti trascorsi tanti mesi dall’ultima volta. Non vedo l’ora che sia mercoledì.  In questi due giorni avremo tante novità da provare, ma anche un nuovo asfalto con cui confrontarci per prendere i riferimenti. Potrò lavorare su me stesso e la moto al fine di ritrovare le giuste sensazioni. Oggi ho avuto modo di compiere qualche giro, era una cosa strana, mi sembra di essere come una papera fuori dall’acqua (sorride)”. 

Un pesce fuor d'acqua, diremmo noi.

L’appuntamento è quindi per domani mattina. Oltre alla Ducati, presenti anche le Kawasaki di Lowes e Rea.

Share

Articoli che potrebbero interessarti