Alex Zanardi: risveglio programmato (forse) per la prossima settimana

Il bollettino medico: "Eventuali riduzioni della sedo-anelgesia, per la valutazione dello stato neurologico, verranno prese in considerazione a partire dalla prossima settimana"

Share


E’ ancora in coma farmacologico Alex Zanardi. I medici prendono tempo per un eventuale operazione di risveglio, con riduzione o sospensione dei farmaci che lo tengono sedato, anche se il decorso nella gravità clinica delle sue condizioni, procede bene.

"Eventuali riduzioni della sedo-anelgesia, per la valutazione dello stato neurologico, verranno prese in considerazione a partire dalla prossima settimana", dice il bollettino medico delle 12 dell'ospedale Santa Maria Le Scotte di Siena. E scattato dunque un rinvio sull’eventuale diminuzione della sedazione che sembrava potesse avvenire in questi giorni.

"La prognosi - prosegue il bollettino emesso oggi - rimane riservata. Zanardi è in condizioni di stabilità nei parametri cardio-respiratori e metabolici. Il quadro neurologico resta invariato nella sua gravità. Il paziente rimane sedato, intubato e ventilato meccanicamente".

Roberto Gusinu, direttore sanitario del policlinico Le Scotte di Siena, ha sottolineato che "il quadro al suo arrivo era molto serio e in considerazione di questa serietà i clinici hanno fatto le loro valutazioni, e quindi in proiezione si va verso la prossima settimana".

L’avvocato Piergiorgio Assumma, presidente dell'Osservatorio nazionale vittime omicidi stradali (Onvos) in una nota sull'incidente che ha visto coinvolto Alex Zanardi a Pienza (Siena) ha fatto sapere che l'autista del camion "al momento dell'impatto stava comunque rispettando tutti gli obblighi della circolazione stradale. I riscontri, al momento, sono questi, salvo non emergano altri elementi dalla ricostruzione della dinamica. Se così fosse, cioè che il conducente del camion ha rispettato il codice della strada, non vi sarà responsabilità penale per lesioni gravi o gravissime”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti