SBK, Pirro: “Il nuovo regolamento del CIV ci penalizza”

Più di 500 km percorsi per Michele e la Ducati V4 in occasione della due giorni di test al Mugello in vista del via del Campionato a luglio

Share


Quasi 100 giri e oltre 500 km percorsi. Sono questi i numeri della due giorni che hanno visto protagonista Michele Pirro sul tracciato del Mugello. Il portacolori del team Barni ha infatti sfruttato il giovedì e il venerdì per affilare le armi in vista dell’inizio del Campionato Italiano.

La stagione scatterà infatti a inizio luglio e il pilota pugliese non ha voluto perdere tempo. Di sicuro lo attende una sfida impegnativa, dal momento che la concorrenza aumenta vista la presenza di Lorenzo Savadori con l’Aprilia 1100: “Sono stati due giorni molto utili per riprendere confidenza sia con la moto che con il tracciato – ha detto Michele - ci siamo preparati al meglio anche se il nuovo regolamento ci penalizza”.

Pirro cerca però di essere ottimista: “Sia io che Samuele Cavalieri abbiamo girato su buoni tempi, anche se soltanto tra due settimane sapremo se è stato davvero così – ha aggiunto - ad oggi non conosciamo il reale valore degli avversari, ma il 4 e 5 luglio tutti dovranno scoprire le carte”.

Oltre al collaudatore Ducati, in azione sul tracciato toscano anche Cavalieri: “Non capita spesso di avere l'opportunità di fare due giorni sulla stessa pista dove si corre poco dopo, questo è certamente un aspetto positivo – ha detto - speriamo di trovare tra due settimane una condizione di temperature e di grip simile per poter mettere a frutto il lavoro fatto. In ogni caso partiremo da una buona base che ci permetterà di essere competitivi - ha aggiunto - non vedo l'ora di tornare qui ad inizio luglio insieme alla moto e insieme al team con cui abbiamo lavorato alla grande”

Share

Articoli che potrebbero interessarti