MotoGP, Marquez: "Non mi piace il TT, è mettere in gioco la propria vita"

Marc non correrà mai all'Isola di Man: "ho molto rispetto per i piloti che lo fanno ma io vado in moto per divertirmi, non per soffrire"

Share


Il Tourist Trophy ha da sempre diviso i motociclisti, c’è chi lo ama e chi lo odia, ma non può lasciare indifferenti. Il suo tracciato è forse il più bello del mondo, ma i pericoli sono semplicemente troppo altri.

Ormai la gara dell’Isola di Man è fuori dal motomondiale da tanti anni, ma a molti tifosi piacerebbe scoprire cosa potrebbe fare una stella della MotoGP sul quel percorso stradale. Nel 2009 Valentino Rossi fece un giro d’onore in compagnia di Giacomo Agostini, più recentemente Danny Webb, un passato in 125 e Moto3 nel Mondiale, si è messo alla prova sul Mountain.

E Marc Marquez? Ci sarà mai la possibilità di vederlo al TT? La domanda gli è stata fatta dai tifosi in un appuntamento organizzato dallo sponsor Estrella Galicia e la sua risposta non lascia spazio a interpretazioni.

Ho molto rispetto per i piloti che lo corrono, ma a me non piace - ha detto senza giri di parole - Vado in modo per divertirmi, per godermi la guida, per cercare il limite, andare all’Isola di Man è giocarti la vita per come la vedo. Vado in moto per divertirmi, non per soffrire e mettere in pericolo la mia vita”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti