KTM e Husqvarna: in arrivo modelli 500 bicilindrici

Stefan Pierer, capo del gruppo KTM, in un'intervista ammette che sono in fase avanzata di progettazione dei nuovi modelli dei due brand, sviluppati intorno ad un nuovo propulsore 2 in linea da 500 cc 

Share


C'è chi scende e c'è chi sale. Il Covid-19 ha colpito duro il settore delle due ruote, ma alcuni hanno già dovuto licenziare parti dei propri dipendenti, altri sono in crisi finanziaria profonda, altri invece guardano al futuro con ambizione e stanno assumendo nuovi dipendenti. Tra questi ultimi probabilemente solo KTM può collocarsi in "tranquillità". 

Lo dimostra anche una recente intervista del suo CEO,  Stefan Pierer, che ha parlato dei piani dei tre marchi KTM , Husqvarna e GasGas. Tra le cose più interessanti, emerge una grande novità attesa per il 2022, un nuovo propulsore di cilindrata medio piccola, un bicilindrico in linea da 500 cc .

KTM, sull'onda di una crescita importante degli ultimi anni, ottenuta però con una gamma più ridotta rispetto ai competitor giapponesi, punta ora ad allargarla, andando ad affrontarli a viso scoperto, proprio con prodotti simili ai modelli best seller. 

Grazie prorpio al Covid, stanno accelerando i tempi sui progetti della categoria 500, che è diventata molto importante nei mercati con le limitazioni della patente A2 per i neopatentati. Vedremo presto diversi modelli (Duke e Adventure per KTM, ma anche Husqvarna) con questo nuovo propulsore. 

L'allargamento della gamma e l'essere diventato un marchio che punta ai mercati di tutto il Mondo sta portando anche ad una scelta obbligata e condivisa da quasi tutti i competitor. Anche KTM non produrrà più tutta la sua gamma in Austria e, ad esempio, le nuove 500 vedranno la luce in India e, già da quet'anno,  le 790 nelle Filippine, dove venivano da tempo prodotte le più piccole 200 e 390. 

Fonte:  Les Repaires des Motards 

Share

Articoli che potrebbero interessarti