SBK, UFFICIALE - Rea e Kawasaki insieme a vita, il rinnovo è realtà

Contratto pluriennale per Johnny, che rinuncia così all'idea MotoGP. "Sono felice, questo periodo lontano dalle corse ha riacceso in me la voglia di continuare a vincere"

Share


Si è parlato molto in queste settimane del futuro di Jonathan Rea, ipotizzando un suo cambio di team in Superbike o addirittura un passaggio in MotoGP, ma il nordirlandese ha deciso diversamente. La notizia del giorno infatti è che Rea continuerà la sua collaborazione da record con Kawasaki, dopo aver firmato un nuovo contratto pluriennale.

Johnny ha vinto cinque campionati mondiali consecutivi come pilota KRT, a partire dal suo primo anno in Kawasaki nel 2015. Inutile dire che la maggioranza dei punti e delle vittorie in campionato di Jonathan sono stati guadagnati in sella alle Ninja, creando una leggenda ancora in via di sviluppo. Con una vittoria già ottenuta in questa stagione, nell’unico round del 2020 che si è svolto finora in Australia, la possibilità che Rea possa conquistare il sesto titolo è certamente alta, e la firma del suo nuovo contratto dimostra la sua intenzione di proseguire ed estendere la sua striscia vincente ben oltre la stagione in corso.

Il futuro del nordirlandese è dunque segnato: salvo colpi di scena da film giallo Rea diventerà il volto Kawasaki di questa generazione, intraprendendo un rapporto con la casa di Akashi molto simile a quello intrapreso da Marc Marquez con Honda. Kawasaki dal canto suo può cantare vittoria, avendo già completato la propria line-up prima della ripresa della stagione alle porte.

"Sono felicissimo di aver firmato un nuovo contratto con Kawasaki - racconta Rea - dato che quello che abbiamo raggiunto insieme è incredibile. Continuerò a lavorare sodo, insieme al mio team ed agli ingegneri per essere nelle migliori condizioni in ogni singola gara. Questo periodo lontano dalle corse ha riacceso in me la voglia di continuare a vincere e di continuare a migliorare le mie capacità e il pacchetto della nostra moto. Ora possiamo concentrarci completamente sulla nostra stagione 2020”.

Soddisfatto ovviamente anche Guim Roda, il team manager del team che sta dominando le ultime stagioni. "Tutti nel team sono contenti che Jonathan sia di nuovo con noi. Entrambe le parti sanno che si tratta di un progetto a lungo termine, dove continuità e successo vanno di pari passo. Come pilota Jonathan ha un talento incredibile, che è molto raroLa sua squadra e tutti gli uomini Kawasaki sono felici di continuare insieme questo viaggio professionale e personale estremamente gratificante".

Share

Articoli che potrebbero interessarti