MotoGP, Pol Espargarò: "Non tratto solo con Honda, c'è anche Ducati sul tavolo"

"La Honda è la moto che tutti sognano per lottare per il Mondiale e le vittorie di Marquez lo dimostrano, questa è la situazione ideale per me"  

Share


Gran parte dei riflettori legati al mercato 2021 sono puntati su di lui. Stiamo parlando di Pol Espargarò, che come ben sappiamo è finito nel mirino della Honda. Alberto Puig è infatti intenzionato ad affiancarlo a Marc Marquez in vista della prossima stagione e il treno sembra essere uno di quelli da prendere al volo.

Proprio nelle ultime ore Pol è uscito allo scoperto, rilasciando alcune dichiarazioni sulla questione ai media spagnoli: “Chi non vorrebbe guidare una Honda? – si domanda lo spagnolo – è la moto che tutti sognano per lottare per il Mondiale e lo stesso discorso vale per la Ducati. In questi anni abbiamo visto cosa ha fatto Marquez con la RC213V – ha aggiunto – lui è un fenomeno, una leggenda e con la Honda sta vincendo da tanti anni. Di sicuro quella moto e la Ducati sono le migliori tra quelle presenti sulla griglia di partenza in MotoGP”.

Incalzato sulla questione, Espargarò spiega poi l’evolversi della trattativa, che oltre alla HRC coinvolge anche la Ducati: “Al momento non c’è nulla di ufficiale – ha detto – ci sono due squadre sul tavolo, così come altre nel paddock. Questa è la situazione ideale per me, dato che ho l’opportunità di ascoltare le varie proposte,  ma alla fine non so cosa accadrà”.

Pol guarda però al futuro senza nascondersi: “Non sono più un ragazzo di 24 anni, dato che ne ho 29 – ha ricordato  - voglio quindi mostrare quello che è il mio potenziale, dato che non ho altri 10 anni di corse davanti a me. Allo stesso tempo però voglio valutare il progetto KTM, dato che nelle ultime stagioni siamo cresciuti, ottenendo importanti risultati”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti