Video prova Suzuki Ignis Hybrid 2020: caratteristiche, prezzo e consumi

Dalla città al fuoristrada, risulta la vettura più versatile della categoria. La Ignis monta il nuovo motore K12D che, abbinato al sistema ibrido ISG, guadagna una miglior coppia, riducendo anche i consumi

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


►►LEGGI LA NOSTRA PROVA COMPLETA  

Rispetto al motore precedente, la nuova Ignis perde qualcosa in cilindrata e potenza ma i dati confermano la bontà del nuovo propulsore che abbinato al sistema ISG, riduce i consumi e le emissioni.

Durante il percorso proposto, abbiamo potuto costatare la bontà della guida del piccolo SUV. Il motore è elastico e l’erogazione è lineare. La sinergia è continua tra il motore endotermico ed il sistema ISG.

Sostanzialmente il sistema Suzuki HYBRID, tramite l’Integrated Starter Generator, fornisce una coppia aggiuntiva quando si necessita di uno sprint in fase di accelerazione ed è sempre lì pronto a supportare il motore in tutte le fasi, merito della capacità maggiorata della batteria.

Anche i consumi ne beneficiano. I dati dichiarano un 3,9 l/100 km per la versione 2WD con cambio manuale, un miglioramento del 9% rispetto alla vecchia Ignis Hybrid.

Share

Articoli che potrebbero interessarti