SBK, Davies: "Ho battuto anche Bautista, voglio una seconda opportunità"

"Penso che sia abbastanza facile trascurare i miei risultati quando Alvaro ha avuto un inizio d'anno così forte. E' facile trascurare il fatto che l'ho battuto dalla metà alla fine dell'anno scorso”,

Share


Da qualche settimana si parla apertamente di Danilo Petrucci come possibile sostituto di Chaz Davies con Ducati in Superbike.

In realtà Danilo vorrebbe proseguire la sua avventura in MotoGP e, attualmente, ha due possibilità davanti a sé: il posto lasciato libero da Pol Espargarò in KTM e Aprilia, qualora Andrea Iannone dovesse subire una condanna per doping che gli impedisse di gareggiare.

Questi due motivi sono sufficienti a far sperare Chaz in una riconferma.

Per sua stessa ammissione, Davies ha lottato con la nuova moto nella prima parte del 2019, ma poi ha superato il compagno di squadra Alvaro Bautista facendo meglio in alcune occasioni.

"Non abbiamo ancora parlato con Ducati del futuro, non ancora, non seriamente, comunque - ha detto Chaz, che diventerà papà da un giorno all'altro  a Bikesportnews - Voglio davvero assicurarmi di avere una seconda opportunità, un bel colpo di frusta con questa Panigale V4R. Potremmo avere un bel po' di gare quest'anno e questo aggiungerà un po' di pressione. Le gare ravvicinate sono sempre più impegnative, fisicamente e mentalmente. E' la stessa cosa per tutti, quindi ci impegneremo a fondo”.

Davies, ovviamente, vorrebbe essere riconfermato perché dopo aver spero più di metà stagione ad abituarsi al motore a quattro cilindri, pensa ora di aver imparato a sfruttarlo.

"Questa è la mia seconda stagione sulla V4 e, per me, è un'occasione per costruire su quello che abbiamo fatto l'anno scorso, che ovviamente è stato turbolento. Dalla metà alla fine della stagione abbiamo fatto un sacco di belle gare e abbiamo avuto praticamente il passo del podio. Non è un segreto che l'inizio dell'anno scorso è stato un inizio difficile, ma alla fine abbiamo comunque vinto una gara la scorsa stagione, finendo sul podio un sacco di volte. Penso che sia abbastanza facile trascurare questi risultati quando Alvaro ha avuto un inizio d'anno così forte. E' facile trascurare il fatto che l'ho battuto dalla metà alla fine dell'anno scorso”, ha concluso.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti