Moto2, Chiesti 24 anni di carcere e 12 milioni di euro di multa per Sito Pons

Il patron dell'omonimo team di Moto2 è accusato di avere simulato la residenza a Monaco e Londra per non pagare le tasse in Spagna e di altri reati fiscali

Share


Sito Pons è nei guai: la Procura della Repubblica spagnola ha infatti chiesto 24 anni di prigione e una multa di più di 12 milioni di euro nei confronti del manager, come riporta il Diario ABC, inoltre dovrebbe rimborsare i 2,7 milioni di euro di tasse che avrebbe evaso tra il 2010 e il 2014.

Pons è accusato di avere commesso sei reati fiscali per presunta frode nei confronti dell’Agenzia delle Entrate. Secondo l’accusa, l’ex pilota e patron del team Moto2 avrebbe simulato di risiedere a Monaco e Londra per non pagare l’IRPF, la tassa sulla rendita delle persone fisiche, oltre ad avere utilizzato società di comodo per tenere nascosti i suoi alle agenzie fiscali spagnola e catalana.

Già nel 2018, Sito Pons era stato indagato dal tribunale di Barcellona per avere simulato la residenza in Paesi stranieri.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti