MotoGP, Dovizioso torna a correre: prima gara il 28 giugno con il cross

Ducati ha dato un eccezionale nulla osta ad Andrea per partecipare all'appuntamento di Faenza del campionato regionale motocross

Share


L’astinenza da moto si è fatta sentire per tutti i piloti e, anche ora che gli allenamenti sono ripresi, l’adrenalina della gara è solo un ricordo. Per tutti, ma non per Andrea Dovizioso, che presto potrà riassaporare l’emozione di essere sullo schieramento di partenza.

Il Dovi, infatti, è riuscito a ottenere il nulla osta dalla Ducati per partecipare alla gara di Faenza del campionato regionale motocross dell’Emilia Romagna. L’appuntamento è per il 28 di giugno, cioè una ventina di giorni prima dell’inizio previsto per il campionato MotoGP.

Non è una novità assoluta vedere un velocista correre fra salti e fango, ma normalmente queste competizioni sono riservate all’inverno, quando la stagione è ormai finita, mentre sono specificamente vietate dai contratti a ridosso o durante il campionato.

Vista la situazione del tutto particolare, Ducati questa volta ha deciso di fare un’eccezione e di fidarsi di Andrea, nonostante una gara di cross possa presentare qualche rischio di troppo.

"Andrea ha un fortissimo desiderio di iniziare a correre e per questo motivo gli abbiamo dato il permesso di fare una gara del campionato regionale di cross - ci ha confermato Paolo Ciabatti - Normalmente non l'avremmo fatto, ma penso sicuramente questa gara gli permetterà di provare quell'adrenalina che gli manca".

Questo permesso di correre, può anche essere visto come un sognale importate nella trattativa tra Ducati e Dovizioso per il rinnovo del contratto in scadenza a fine anno. Un segno di fiducia verso Andrea, importante anche nei rapporti intorno al tavolo delle trattative.

Il cross è una grande passione del Dovi, che non ha mai fatto mistero di volersi impegnarsi in questa disciplina quando darà l’addio alla MotoGP. Questa volta non ce ne sarà bisogno, qualche settimana e potrà riprovare l’adrenalina di una gara.

Share

Articoli che potrebbero interessarti