MotoGP, Lorenzo: "Tornare a correre? Solo se potessi vincere il titolo"

"Per il momento non ho ricevuto nessuna chiamata, ma ascolterei quello che hanno da dirmi. Ho trovato un buon compromesso, ma mi mancano le sensazioni che provi quando vinci"

Share


Mai dire mai, lo diceva James Bond e lo ripete spesso Jorge Lorenzo. Il maiorchino aveva dato ufficialmente l’addio alle corse alla fine dello scorso anno, ma la lontananza dalla MotoGP si è fatta sentire. Prima ha accettato il ruolo di collaudatore con Yamaha, poi la possibilità di fare (almeno) una wild card, a Barcellona, senza dimenticare che a già nei test di Sepang aveva tastato il terreno nel team Petronas per capire se ci sarebbe stata una possibilità di un suo ritorno  sulla M1 a tempo pieno nel 2021.

Così non sarà, ma Jorge è tornato sull’argomento.

Nessun mi ha chiamato per chiedermelo - ha detto - Se non accadrà, sarò contento lo stesso”.

E se invece il telefono squillasse?

Sicuramente ascolterei quello che hanno da dirmi - ha spiegato Lorenzo - Se la possibilità di tornare mi passasse per la mente, sicuramente la prenderei in considerazione solo se potessi provare a vincere. Se la possibilità di vincere il campionato fosse molto chiara. Per il momento sto molto bene e non pensò accadrà”.

In altre parole, Jorge ha trovato un suo equilibrio nel ruolo di tester, anche se alcuni aspetti della vita da pilota gli mancano.

Ho trovato un  buon compromesso e mi godo la vita - ha continuato - Mentalmente non ho bisogno di tornare a correre e sentire un’altra volta quella pressione. Anche se mi mancano le sensazioni di quando vinci una gara o un campionato, sono qualcosa di incredibile, è difficile trovarle in altro”.

Lorenzo non ha chiuso completamente la porta, resta da vedere se qualcuno deciderà di bussare.

Share

Articoli che potrebbero interessarti