MotoGP, da Rossi a Lorenzo: i ‘momenti’ di Barcellona in memoria di Luis Salom

Nel giorno dell'anniversario della scomparsa dello spagnolo, ripercorriamo alcuni momenti topici dell'ultimo decennio andati in scena al Montmelò

Share


In un universo parallelo, dove il Coronavirus non è mai arrivato, questa è la settimana del Gran Premio di Barcellona, che in questo universo è stato purtroppo rinviato a causa della pandemia sopra citata. Questo però ci impedisce di fare un piccolo flashback su cosa ci ha regalato (e tolto purtroppo) la pista catalana nell’ultimo decennio: imprese e momenti toccanti che hanno contribuito ad alimentare la fama del Montmelò, una delle piste storiche del campionato MotoGP.

2009 – IL sorpasso di Valentino Rossi su Jorge Lorenzo

Per ammantare di magia il tracciato spagnolo basterebbe probabilmente questa gara, consegnata agli annali del motociclismo per lo splendido duello tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Un duello simbolo di una delle rivalità più accese dell’ultimo periodo storico del mondo a due ruote, e terminato nella maniera più clamorosa.

Già perché il sorpasso di Rossi all’ultima curva rimane per molti la manovra più incredibile della storia, ed a prescindere da ciò ha certamente rappresentato un importante spartiacque di quella stagione, nella quale The Doctor riuscì a conquistare il suo nono titolo mondiale.

2011 – La prima pole di Marco Simoncelli nella classe regina

Il tracciato catalano evoca dolci ricordi anche ripensando a Marco Simoncelli, che al Montmelò conquisto la sua prima pole in MotoGP, davanti a Casey Stoner e Jorge Lorenzo.

Questo tra l’altro fu un weekend molto particolare per il compianto pilota di Coriano. Già perché fu successivo a quello di Le Mans, nel quale un contestato contatto tra lui e Daniel Pedrosa portò alla caduta ed all’infortunio del secondo, costretto a saltare la gara di casa.

2016 – La scomparsa di Luis Salom

In questo giorno quattro anni fa ci lasciava Luis Salom, a causa di un incidente proprio a Barcellona. L’evento che scosse il weekend avvenne durante le FP2 di Moto2: Salom uscì di pista alla curva 12 venendo colpito dalla sua moto, finita contro le protezioni pochi istanti prima di lui. Per Luis la stagione in corso rappresentava la terza in Moto2, categoria in cui aveva conquistato due piazzamenti sul podio già nella stagione di di debutto. 

Il Gran Premio si svolse comunque ma utilizzando un layout provvisorio, per evitare di passare nuovamente nel punto dell’incidente, tornato in seguito parte integrante del tracciato ma con una maggiore via di fuga.

2018 - La doppietta di Jorge Lorenzo e Ducati

Il Montmelò è sempre stato uno dei tracciati preferiti di Jorge Lorenzo, come i numeri lo testimoniano, e nel 2018 l’amore tra le parti visse un altro dolce capitolo. Il maiorchino infatti arrivò in Catalogna forte della vittoria al Mugello, la prima con Ducati, e deciso a replicare immediatamente.

La missione riuscì completamente. Pole, vittoria e giro veloce per Jorge, che riuscì a scappare nelle prime battute di gara per poi sfilare in solitaria sotto la bandiera scacchi. La domenica di Barcellona fu forse il momento più bello della travagliata relazione tra Jorge e la Ducati, o perlomeno il momento in cui un esito positivo della storia sembrava davvero possibile.

2019 – Lo strike di Jorge Lorenzo

Barcellona non evoca però solo dolci ricordi a Lorenzo, decisivo l’anno scorso per le sorti della gara ma nel modo errato. Scattato dalla decima casella Jorge compì uno dei migliori avvii di gara della sua stagione in sella alla Honda, salvo poi compromettere tutto scivolando alla curva 10 e portando a terra con sé Dovizioso, Rossi e Vinales.

Quello di Jorge fu un vero e proprio “Regalo” (involontario) a Marc Marquez, che si involò verso la vittoria in solitaria. Sul podio insieme al futuro campione del mondo salì anche Fabio Quartararo, al primo podio nella classe regina.

Share

Articoli che potrebbero interessarti