SBK, Ciabatti: "Livello del campionato alle stelle, ma Ducati è pronta"

"Vi sono quattro case pronte a vincere e tanti piloti competitivi, sia Redding che Davies possono giocarsi il titolo. La V4 è una moto fantastica e lo ha dimostrato"

Share


Se c’è una figura che non ha probabilmente smesso di lavorare in questo difficile situazione è quella del manager, e Paolo Ciabatti ne è un perfetto esempio. Il direttore sportivo di Ducati Corse è intervenuto nel corso della live chat di Ducati, organizzata per “riunire” i proprio piloti Superbike, per salutare i suoi portacolori e dargli la giusta carica in vista del futuro.

“L’inizio di stagione a Phillip Island è stato davvero interessante – ha raccontato - con tanti sorpassi e gare mozzafiato. Negli ultimi anni non c’era mai stata una quantità di piloti e moto competitive simile: questa pausa forzata di conseguenza è stata davvero un peccato, ma la voglia di tornare in pista è tanta in ognuno di noi”.

Ciabatti ha poi speso parole al miele per i propri piloti, come un bravo capitano deve fare

“Non ho un preferito tra loro ovviamente, ma ognuno è speciale e con obiettivi diversi. Da Davies e Redding ci aspettiamo che possano lottare per il titolo, Rinaldi è giovane ma in questa terza stagione in Superbike deve consolidarsi, Camier lo conosciamo tutti e sappiamo il suo valore, Mercado porterà a battesimo la moto del team Motocorsa e potrà fare bene, Barrier ha l’esperienza per dire la sua”.

Tutti i piloti sopra citati avranno a disposizione uno dei più recenti orgogli della casa bolognese, quella Panigale V4 che l’anno scorso ha fatto sognare i ducatisti per circa metà stagione.

“La V4 è una moto fantastica. Ha mostrato di essere competitiva e vincente sin dal debutto, ma ovviamente serve migliorare e l’esperienza maturata l’anno scorso ci ha aiutato a farlo. La concorrenza è ampia, vi sono altre tre case pronte per vincere, senza dimenticare la BMW, quindi mi aspetto tante gare equilibrate una volta ripartiti. Dal canto nostro stiamo dando tutto per essere pronti - conclude Ciabatti - sia in pista che fuori: l’azienda ha riaperto da un paio di settimane, e vogliamo al più presto ricominciare a vendere le nostre creazioni agli appassionati”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti