Tu sei qui

Valentino Rossi: "Quest'anno è in gioco il futuro della MotoGP"

"Correre è fondamentale per tutti, non solo per i piloti. Yamaha ha scommesso su Quartararo e Vinales, me lo aspettavo ma il nostro rapporto va oltre"

MotoGP: Valentino Rossi: "Quest'anno è in gioco il futuro della MotoGP"

Share


I primi allenamenti di traverso al Ranch, poi la moto da cross e tra pochissimo il ritorno sull’asfalto, a Misano con la R1: Valentino Rossi si sta preparando a tornare in sella alla sua Yamaha MotoGP e conta i giorni come un bambino in attesa di Natale.

Salire in moto ed allenarmi era la cosa che mi desideravo di più - ha detto il Dottore in un’intervista concessa a La Repubblica - Tornarci è stato emozionante come la prima volta. Mi mancava molto  uscire di casa, vedere i miei amici, andare a cena. Godermi la primavera. Quasi sentivo persino il bisogno di tornare in palestra. Ho detto: quasi!” ha scherzato.

Lentamente si sta tornando alla normalità, che per un pilota significa correre.

Non possiamo sapere esattamente cosa succederà, ma secondo me le gare alla fine si faranno - ha detto Valentino - Perché vogliamo correre. È in gioco il futuro della MotoGP. È importante per tutti. Peri piloti, certo. Però anche per i team, le persone impiegate nel paddock. Gli sponsor. C’è tanta gente che lavora e che ha bisogno di tornare  a farlo al più presto. Quest’anno sarà fondamentale  correre delle gare”.

Per tutti, ma soprattutto per Rossi, che avrebbe voluto misurare il suo livello in pista prima di prendere una decisione se continuare o meno. Probabilmente dovrà scegliere prima di rimettere le ruote della sua M1 sull’asfalto.

Yamaha per il 2021 ha scommesso su Vinales e Quartararo: un po’ me lo aspettavo, non è stata una sorpresa - ha spiegato - Ma il mio rapporto con la Yamaha va al di là di questo: ci siamo dati tanto vicendevolmente, mi fa piacere che siano pronti a darmi una moto ufficiale anche la prossima stagione. Quando lascerò, la MotoGP mi mancherà anto: ho sempre fatto il pilota. Però vale la pena continuare solo se vai forte”.

Sul suo futuro in Petronas, però, non ha voluto sbilanciarsi.

Vediamo come andrà questa strana stagione - ha detto Valentino - Per il momento penso solo a correre la prima gara del 2020”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti