SBK, Rea: "Razgatlioglu prossimo iridato, quasi pentito di averlo aiutato"

"Ho un debole per lui, perché è sempre stato un grande talento. Lo ho sempre aiutato nel suo primo anno in Superbike, ora quasi mi dispiace di averlo fatto! È stato veramente un grande affare per la Yamaha".

Share


Jonathan Rea è sempre il favorito nella corsa al titolo della Superbike che dovrebbe ripartire ad agosto a Jerez.

Con una sola gara dietro alle spalle, a Phillip Island, il pilota della Kawasaki fra gli avversari ha trovato un ex compagno di marca: Razgatlioglu.

“Il giovane Toprak è cresciuto all’interno della famiglia Kawasaki ed ora è in Yamaha - ha detto Rea durante un’intervista per il podcast britannico Gas It Out - Ho un debole per lui, perché è sempre stato un grande talento già ai tempi della Superstock, si trovava molto bene con la moto. L’ho sempre aiutato nel suo primo anno in Superbike, ora quasi mi dispiace di averlo fatto! È stato veramente un grande affare per la Yamaha. Io sento di poter vincere altri titoli mondiali, ma credo che lui sarà il prossimo campione del mondo”.

Comunque vada quest’anno non sembra che Rea, con il mercato di fatto congelato, abbia molte altre opzioni che rimane dov’è, se vorrà continuare.

“Non ho avuto molte opzioni, ad essere onesto. In un mondo ideale, mi piacerebbe molto andare in MotoGP, ma non c’è stato nulla di concreto. Dubito che Kawasaki voglia tornare in MotoGP. Sarebbe un sogno, ma non ne ho mai parlato e non ho la sensazione che avverrà”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti