MotoGP, Razali: "Rossi è una leggenda, ma non stravolgeremo il team per lui"

Il team principal di Petronas: "se Valentino fosse competitivo potremo parlare anche per il 2022. Morbidelli è la nostra priorità. Lorenzo? Difficile prenderlo in considerazione ora"

Share


Secondo quanto è venuto a sapere GPOne.com (e come abbiamo scritto) le trattative tra il team Petronas e Valentino Rossi sono in uno stadio molto avanzato. Sull’argomento, su motogp.com, è intervenuto Razlan Razali, il team principal della squadra malese.

Il boss del team non ha ammesso di avere parlato con il Dottore, ma di avere discusso già con i vertici di Yamaha e di Petronas per l’arrivo del Dottore.

Non sarebbe bello per Valentino ritirarsi in questo scenario e noi possiamo offrire la struttura giusta per lui - ha messo sul tavolo la sua offerta - Abbiamo parlato con Yamaha un paio di volte, sopratutto di questioni tecniche, su cosa accadrebbe se Valentino venisse da noi e lo stesso abbiamo fatto con Petronas ad un livello molto alto”.

I piani altri hanno dato l’OK sull’operazione che quindi, come avevamo anticipato, è solo questione di dettagli. Il più importante riguarda la squadra di tecnici che Rossi vorrebbe portate con sé. Non sembrerebbe un gran problema, perché anche Quartararo (in una nostra intervista) ha dichiarato di volere fare lo stesso nel suo passaggio nel team ufficiale Yamaha.

Razali, però ha fatto una precisazione: “Valentino non è come qualsiasi altro pilota, è una leggenda vivente. Però non vogliamo per il nostro team un cambiamento a 360° per una sola persona”.

Questo è il nodo cruciale per raggiungere l’accordo, ma non sembra insormontabile scioglierlo. Il team principal, poi, ha confermato anche altre nostre due indiscrezioni. La prima è su un’opzione per il 2022.

Non vogliamo che la nostra squadra per Valentino sia semplicemente quella in cui finirà la carriera, vogliamo essere competitivi con lui, lottare per il podio. Se potrà essere ancora competitivo, potrà succedere di tutto, anche pensare di continuare per un altro anno” ha affermato.

La seconda indiscrezione era quella di Franco Morbidelli al suo fianco.

“La priorità per noi per il 2021 è Franco Morbidelli, a prescindere da Valentino” ha chiarito Razali.

Per Lorenzo, invece, non c’è posto.

Avevo parlato con Jorge nei test in Qatar, mi era sembrato entusiasta, ringiovanito - ha rivelato il team principal - Mi aveva chiesto se ci fosse stata la possibilità di correre con noi, ma era troppo presto. Se fosse stata una stagione normale, se avesse potuto fare una wild card e ottenere un buon risultato, tutto sarebbe stato aperto, tutti vogliono guidare una Yamaha. Ma non è un anno normale ed è difficile per noi considerare Lorenzo”.

A questo punto bisogna aspettare, ma quanto? In Petronas prendono tempo.

Agosto è assolutamente il nostro termine massimo per annunciare il secondo pilota”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti