MotoGP, Beirer: "Nessun contatto tra Dovizioso e KTM, vogliamo stabilità"

Il direttore del motorsport: "abbiamo già fatto un'offerta per il prossimo anno a tutti i nostri 4 piloti. Non parleremo con nessuno prima della loro risposta"

Share


KTM potrebbe essere l’ago della bilancia del mercato piloti per il prossimo biennio. La Casa austriaca ha uno sponsor forte (che significa un budget importante), 4 piloti in scadenza di contratto (2 nel team ufficiale e altrettanti in Tech3) e voglia di giocare al più presto ad armi pari con i big della MotoGP.

Facile quindi prevedere un interessamento da parte di KTM per Andrea Dovizioso, l’unico top rider ancora libero.

A buttare acqua sul fuoco, però, ci ha pensato Pit Beirer, direttore motorsport dell’azienda di Mattighofen, intervistato da crash.net.

Tutti i nostri quattro piloti hanno ricevuto una proposta per il prossimo anno. Non c’è niente di fatto, niente di firmato, niente di sicuro, ma la nostra priorità è mantenere la squadra esattamente com’è in questo momento” ha dichiarato.

Significherebbe confermare Pol Espargarò e Brad Binder nel team ufficiale e Miguel Oliveira e Iker Lecuona in Tech3. E fare a meno di Dovizioso, un pilota che per le sue doti (anche di collaudatore) sarebbe prezioso per fare decollare il progetto.

Al momento posso solo dire che non parleremo con nessun altro pilota prima di sapere chiaramente se i nostri piloti  accetteranno l’offerta o meno. Prima lavorerò su questo e poi vedrò cosa accadrà” ha risposto Beirer alla domanda diretta se ci fossero stati già dei contatti con Dovi.

KTM, comunque, sarebbe pronta a cambiare idea se qualcosa andasse storto.

“Spero di chiudere presto e avere un futuro stabile - ha continuato - Perciò non ci sono altre negoziazioni al momento. È un processo aperto, è molto presto e molto difficile per chiunque prendere una decisione perché le squadre vorrebbero vedere le prestazioni dei piloti e i piloti quelle delle moto. Però sembra che dovremmo decidere tutti, un po’ al buio e fidandoci l’uno dell’alto”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti