Tu sei qui

MotoGP, Riapre la pista di Andorra: 22 piloti potranno allenarsi, ma a gruppi

Da Vinales a Quartararo, passando da Rins, Davies e i fratelli Espargarò: i piloti di MotoGP e SBK residenti nel Principato potranno tornare in moto

MotoGP: Riapre la pista di Andorra: 22 piloti potranno allenarsi, ma a gruppi

Share


Sono ben 22 i piloti professionisti che risiedono ad Andorra, 9 dei quali corrono in MotoGP. Fino a oggi, a causa delle limitazioni dovute all’epidemia di coronavirus, non potevano allenarsi se non con la moto da trial, ma è arrivata la buona notizia della riapertura della locale pista da kart.

A lavorare perché i piloti potessero allenarsi in moto sono stati l’Automobile Club e la Federazione Mototociclistica di Andorra, con la preziosa collaborazione di Raul Romero (proprietario del team Avintia e socio del circuito), Ruben Xaus, Alex Bercianos e la sponsorizzazione del Credit Andorra.

Per garantire la sicurezza dei piloti, il biologo Joel Lopez ha validato un protocollo sanitario. Inoltre non potranno esserci più di 10 piloti contemporaneamente sulla pista, quindi si è deciso di dividerli in due gruppi.

Gruppo 1: Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP), Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), Joan Mir (Team Suzuki Ecstar), Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT), Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing), Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini), Tito Rabat (Reale Avintia Racing), Jorge Martin (Red Bull KTM Ajo) e Albert Arenas (Aspar Team Gaviota).

Gruppo 2: John McPhee (Petronas Sprinta Racing), Xavier Simeon (LCR E-Team), Xavi Cardelus (Avintia Esponsorama Racing), Chaz Davies, Xavi Fores, Leon Camier, Jules Cluzel, Hector Barbera, Randy de Puniet, Freddie Foret e Michael Fudala.

Si tratterà solo di allenamento, ma c’è da stare sicuri che con i nomi in ballo ci sarà da divertirsi.

Share

Articoli che potrebbero interessarti