Bimota KB4, arrivano le prime foto ufficiali, ma….

Si confermano tutte le indiscrezioni, con i primi scatti pubblicati sulla pagina Facebook della casa riminese. Però sono foto “camuffate” con un fuori fuoco volontario

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Kawasaki Bimota 4, questo il significato di una sigla che, gioco forza, perde un po’ del suo significato ora che la proprietà è proprio della casa giapponese. La tradizione voleva infatti che i vari modelli erano nominati con le due lettere, dove la prima identificava la provenienza del propulsore ed il numero era in sequenza. La KB4 sarà infatti la quarta Bimota a motore Kawasaki. Una stirpe destinata a crescere in futuro, ma sarà molto probabilmente l’unica. È infatti notizia recente la produzione degli ultimi esemplari di modelli precedenti, per smaltire una fornitura di propulsori Ducati, dopo si entrerà a tutti gli effetti nell’era Kawasaki, proprietaria del 49% della casa di Rimini.

Sono già due i modelli in procinto di diventare realtà, dopo la Tesi H2 vista in anteprima ad Eicma 2019, ecco la KB4, che sfrutterà il 4 in linea di poco più di mille cc, capace di circa 140 cavalli, che conosciamo per la Ninja SX e per la Z 1000. Oltre al propulsore, dalla cugine dovrebbe ereditare tutto il pacchetto di elettronica, inclusa la strumentazione “connessa” e molto altro. A caratterizzare questa Bimota, come vuole la tradizione, ci penseranno un telaio dedicato, che dovrebbe essere a traliccio, con piastre in alluminio, oltre che un look molto particolare e dal sapore retrò, grazie al grosso fao tondo ed alla carena che lo avvolge, molto anni '70 - '80 . Qualcuno si è divertito a disegnarne l’aspetto definitivo, come i colleghi di Moto-Station.com, di cui riportiamo questa immagine, ma è la stessa Bimota ad aver divulgato un video lo scorso mese di novembre.

Share

Articoli che potrebbero interessarti