MotoGP vs Covid-19: piloti, team e sponsor uniti nella battaglia

Da Valentino Rossi a Marc Marquez, il paddock della MotoGP è sceso in campo per combattere il coronavirus: tutte le iniziativa benefiche

Share


La crisi provocata dal coronavirus ha creato una reazione globale, anche da parte del paddock della MotoGP e da tutti coloro che fanno del nostro sport quello che è. Questo ha incluso i piloti, i team, gli sponsor, i partner e tutti coloro che sono coinvolti.

L'ente di beneficenza ufficiale del MotoGP, Two Wheels for Life, ha recentemente lanciato una campagna a fianco di Dorna Sports per raccogliere fondi per il loro lavoro di lotta contro Covid-19, con il primo Gran Premio Virtuale Red Bull al mondo di Spagna a favore della causa. I fondi raccolti andranno a favore della consegna dei risultati dei test, dell'istruzione e delle attrezzature alle comunità difficili da raggiungere in diversi paesi dell'Africa subsahariana, al fine di prevenire la diffusione del coronavirus e di altre malattie contagiose mortali - tutto in nome del MotoGP.

Alcuni piloti della MotoGP hanno dato un contributo fondamentale, tra cui il Campione del Mondo di MotoGP in carica Marc Marquez e il compagno di squadra Alex Marquez, in quanto i due piloti del Team Repsol Honda hanno donato attrezzature all'Ospedale Universitario Arnau de Vilanova nella loro città locale di Lleida, in Catalogna.

La VR46 di Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) si è unita ad altre aziende della zona per raccogliere e donare fondi per l'acquisto di nuovi respiratori per l'Azienda Ospedaliera Marche Nord, e lo stesso Valentino si è anche impegnato in diverse iniziative di supporto- tra cui la sorpresa a una sua fan di 102 anni che ha sconfitto il virus contattando via videochiamata, e la registrazione di una serie di diversi video messaggi per le persone colpite. Anche Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) è stato una presenza attiva nella sua città natale e nei dintorni. Il pilota Yamaha ha acquistato un numero significativo di kit di test Covid-19 per consentire alla Residencia Europalau di testare regolarmente il virus su tutto il personale e i residenti, e ha donato maschere e schermi protettivi al dottor Josep Trueta dell'University Hospital de Girona e all'Hospital de Santa Caterina, entrambi a Girona.

Anche il Fan Club di Francesco Bagnaia (Pramac Racing Team) ha raccolto fondi per la lotta contro il virus, con una donazione di quasi 14.000 euro all'Agenzia Ospedaliera Città della Salute di Torino. Il pilota dell'Intact GP MotoE Dominique Aegerter ha fatto notizia dando una mano a una casa di cura locale disinfettando l'edificio.

Ducati Motor Holding, di cui il Ducati Team fa parte, sta organizzando una raccolta fondi per conto dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Policlinico di S.Orsola. La campagna #raceagainstCOVID ha l'obiettivo di raccogliere fondi per finanziare attrezzature, ricerca e personale del Policlinico di S. Orsola di Bologna, dedicato esclusivamente alla cura dei pazienti in convalescenza post Covid-19. L'obiettivo è di raggiungere 500.000 euro, con le prime donazioni provenienti dai membri del consiglio di amministrazione, seguite dai dipendenti Ducati. L'iniziativa è stata ora estesa a Ducatisti in tutto il mondo, con i piloti del MotoGP Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci che hanno dato il loro sostegno all'iniziativa.

La casa madre della FIM Enel MotoE World Cup Energica - CRP Technology - si sta assicurando che alcune delle stesse competenze che hanno reso così incredibile il successo di Energica Ego Corsa siano ora impegnate a combattere il coronavirus. L'azienda sta producendo diversi prototipi funzionali di valvole di emergenza per dispositivi di rianimazione, così come componenti di collegamento per maschere respiratorie di emergenza per la ventilazione assistita, utilizzando la produzione di additivi e il proprio materiale isotropo brevettato Windform® P1. Le valvole sono attualmente in fase di test in un ospedale in Lombardia, Italia.

LCR Honda ha inserito una delle sue RC213V in una mostra d'arte creata per supportare gli ospedali di Brescia chiamata BrixiaPROart. L'iniziativa BrixiaPROart è stata creata da un gruppo di fotografi professionisti che hanno deciso di mettere la propria arte in vendita online, al fine di contribuire a raccogliere fondi per attrezzature, macchinari e medicinali necessari nella lotta contro Covid-19. Pramac, proprietario del Pramac Racing Team, ha anche fornito all'ospedale di Wuhan un generatore diesel GSW705V in standby per fornire energia in standby.

Repsol ha donato 400.000 maschere al sistema sanitario spagnolo, oltre al polipropilene prodotto nel suo stabilimento di Huesca alla Fondazione spagnola per la ricerca e lo sviluppo nel settore dei trasporti e dell'energia (CIDAUT) di Valladolid, consentendo di produrre fino a 5.700 visiere al giorno per visiere. Inoltre, Repsol ha riadattato i propri laboratori presso il Repsol Technology Lab per produrre disinfettanti per le mani e ha prestato all'Hospital de La Paz di Madrid una macchina PCR in grado di effettuare 500 test Covid-19 al giorno.

Petronas, fornitore ufficiale di carburante per le classi Moto2 e Moto3, nonché title sponsor e partner tecnico di Petronas Yamaha SRT in MotoGP e Petronas Sprinta Racing nelle classi Moto2 e Moto3, ha una serie di iniziative. L'azienda malese sta lavorando in Malesia allo sviluppo di un prototipo di CPAP (Continuous Positive Airway Pressure), che aiuta a ridurre la dipendenza dei pazienti affetti da Covid-19 dai ventilatori. Le macchine sono state originariamente sviluppate da un altro partner Petronas nel settore degli sport motoristici: Mercedes AMG F1 alla Mercedes-AMG High Performance Powertrains (HPP), in collaborazione con l'University College di Londra. Petronas ha anche contribuito con 20 milioni di RM20 milioni (circa 4,3 milioni di euro) per attrezzature e forniture mediche di vitale importanza, e ha lanciato la campagna #WeWishYouWell sui social media per mostrare solidarietà e sostegno a coloro che combattono il virus, oltre a diffondere questo messaggio.

Il fornitore di lubrificanti Moto2 e Moto3 e sponsor del team Liqui Moly Intact GP Liqui Moly ha fatto una donazione iniziale di 1 milione di euro di prodotti gratuiti ai servizi di emergenza, agli ospedali e ai vigili del fuoco in tutta la Germania, compresi gli oli motore per i veicoli delle ambulanze e gli additivi per la manutenzione dei generatori di emergenza, necessari per il funzionamento delle apparecchiature mediche in caso di emergenza. Da quella prima donazione, l'azienda ha ora aggiunto altri 2 milioni di euro di prodotti.

L'Autodromo Internazionale del Mugello ha risposto velocemente, consegnando alle autorità sanitarie toscane le attrezzature del proprio Centro Medico, tra cui due ventilatori, due monitor per la terapia intensiva, quattro defibrillatori e altro ancora.

La holding madre di Tata Communications, Tata Sons, ha donato oltre 122 milioni di euro e Tata Trusts ha donato oltre 60 milioni di euro per la fornitura di apparecchiature mediche, la realizzazione di strutture per il trattamento e la formazione degli operatori sanitari.

Il fornitore di gomme per MotoGP e MotE Michelin contribuisce in modo determinante alla lotta contro la pandemia, concentrandosi su una serie di componenti vitali di attrezzature protettive e dispositivi medici, tra cui lo sviluppo e la produzione di diversi tipi di maschere, nonché l'esternalizzazione della produzione di 10.000 visiere protettive in policarbonato sterilizzabile per gli ospedali francesi. L'azienda si è inoltre unita ad altre aziende della regione Auvergne-Rhône-Alpes nella produzione di una nuova maschera facciale riutilizzabile, con l'obiettivo di produrre più di cinque milioni di maschere entro la fine di giugno. Michelin® offre inoltre servizi gratuiti dalle reti di distribuzione locale e pneumatici gratuiti ai professionisti del settore sanitario e alle aziende di logistica, con diversi paesi che hanno già beneficiato di questa iniziativa, tra cui Cina, Germania, Italia e alcuni paesi del Golfo.

Il BMW Group a cui appartiene BMW M, fornitore delle vetture ufficiali della MotoGP, ha utilizzato una pianificazione trasversale per consentire una serie di iniziative. Il gruppo ha donato 100.000 maschere nelle prime fasi della crisi, cui ha fatto seguito, all'inizio di aprile, la presentazione al governo della Baviera di un milione di paia di guanti monouso e 50.000 maschere respiratorie FFP2. A breve si aggiungerà un altro milione di maschere e il BMW Group si è procurato i sistemi per produrre le proprie, a partire da poche settimane. L'azienda sta anche fornendo veicoli alle strutture sociali e sanitarie, e nelle sue sedi tedesche e internazionali sta aiutando le istituzioni sociali e pubbliche con donazioni di beni e materiali come i disinfettanti.

Partner per l'energia sostenibile per MotoGP e FIM Enel Enel MotoE World Cup Enel ha donato 23 milioni di euro in Italia, attraverso la sua organizzazione no-profit Enel Cuore, per una serie di misure a sostegno delle principali organizzazioni impegnate nella fornitura di servizi sanitari e di assistenza sociale. Attraverso la Fondazione Lenovo, Lenovo, partner tecnico del MotoGP e sponsor tecnologico esclusivo del Campionato MotoGP eSport, ha donato materiale tecnologico ai nuovi ospedali che curano i pazienti, ai ricercatori che studiano il virus e ha messo a disposizione delle scuole software e hardware per operare online. Inoltre, la Fondazione ha finora donato 6,7 milioni di dollari per combattere il coronavirus.

Allianz, partner assicurativo ufficiale della FIM Enel MotoE World Cup, è stata attiva a livello globale. Allianz Partners, in collaborazione con Allianz Germania, ha avviato una collaborazione con Get.On Institute per offrire servizi di salute mentale digitali e accessibili a tutti in Germania. Allianz Spagna è diventata anche lo sponsor principale del progetto OxyGEN di Protofy. OxyGEN è un dispositivo che automatizza il processo di ventilazione manuale ed è un progetto hardware aperto, il che significa che Protofy rende gli schemi disponibili per il download gratuito a chiunque voglia costruirli. Inoltre, Allianz Spagna ha contribuito con 2,8 milioni di euro a un fondo speciale di 37 milioni di euro di assicurazione sulla vita creato dagli assicuratori in Spagna per gli operatori sanitari.

In Italia, Allianz ha collaborato con il Gruppo Sapio per sostenere la realizzazione di un ospedale di terapia intensiva nelle strutture della Fiera di Milano e il braccio italiano di Allianz Partners ha donato 55.000 euro al progetto. Allianz Italia sostiene inoltre due iniziative milanesi a favore delle persone svantaggiate della città e un progetto collegato a Trieste per aiutare le famiglie locali in difficoltà. Allianz France, in collaborazione con l'UNIM, ha donato 1 milione di euro all'Institut Pasteur e alla Coronavirus Task Force per la ricerca Covid-19, e per sostenere iniziative di start-up per migliorare la vita quotidiana degli operatori sanitari. Allianz Slovakia ha stanziato circa 85.000 euro per l'acquisto di dispositivi medici per gli ospedali, il primo dei quali è stato un dispositivo di ventilazione donato all'ospedale universitario di Bratislava.

Allianz Africa ha stanziato 100.000 euro per sostenere gli sforzi di Covid-19 nei paesi africani in cui opera, finalizzati all'acquisto di kit di prova e forniture mediche, che saranno consegnati direttamente agli ospedali e alle istituzioni sanitarie, e in Thailandia, Allianz Ayudhya ha donato 1 milione di baht thailandesi (oltre 28.000 euro) per l'acquisto di 1.000 dispositivi di protezione individuale (DPI) e 4.000 maschere N95 per gli ospedali del Paese. Nelle vicinanze, Allianz Indonesia sta collaborando con Halodoc Indonesia per fornire test rapidi drive-through Covid-19 a Giacarta.

Stanley Black & Decker, la società madre di Stanley, fornitore di attrezzi manuali della MotoGP, ha donato 10 milioni di dollari di sostegno finanziario a favore delle comunità e dei dipendenti, tra cui l'acquisto di tre milioni di maschere per il viso, un fondo per l'assistenza ai dipendenti e un programma di donazioni corrispondenti. La birra ufficiale della MotoGP, Singha, è di proprietà di Boon Rawd Brewery Company Limited. Hanno donato 50 milioni di baht (quasi 1,5 milioni di euro) per la lotta contro la Covid-19 in Thailandia.

Anche il partner logistico ufficiale della MotoGP e il partner logistico della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE, DHL, stanno dando un importante contributo in quanto inviano attrezzature mediche di emergenza e forniture agli operatori sanitari, consegnano le merci necessarie e utilizzano la loro esperienza logistica per trovare soluzioni che permettano alle aziende di continuare ad operare in queste circostanze eccezionali. Anche il loro personale del Regno Unito ha contribuito attivamente alla campagna #ClapForTheNHS in tutto il paese. I team di R&S e di produzione di Oakley, fornitore ufficiale di occhiali per la MotoGP, hanno lavorato con la comunità medica locale per sviluppare schermi protettivi per la produzione di massa e hanno donato 20.000 unità di occhiali protettivi da spedire in Nord America e in Europa.

Prosecco DOC ha svolto un ruolo chiave in Italia, durante la crisi di Covid-19. In aiuto della regione Veneto, una delle più colpite dall'epidemia, il consorzio ha messo a disposizione fondi per l'acquisto di un reparto di terapia intensiva e ha chiesto un contributo ai soci per l'acquisto immediato delle attrezzature necessarie alla lotta contro il virus.

Scania, nel frattempo, è coinvolto nella lotta contro il coronavirus in Svezia. Gli esperti della loro organizzazione di acquisto e logistica stanno collaborando con l'ospedale universitario di Karolinska e con la regione di Stoccolma per l'acquisto di attrezzature di protezione per gli operatori sanitari, mentre i rimorchi Scania vengono convertiti in stazioni di prova mobili. Dell'Orto, fornitore esclusivo di ECU per la classe Moto3, ha aderito a una campagna per raccogliere fondi per il reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Monza. Hertz, il fornitore di auto a noleggio del MotoGP, ha fornito il noleggio gratuito di veicoli agli operatori sanitari di New York City dal 25 marzo al 30 aprile.

I medici della FIM stanno assumendo un ruolo vitale durante la pandemia, con più di venti di loro che combattono in prima linea nelle rispettive nazioni. Anche il fornitore di servizi medici in MotoGP Quironsalud è in prima linea nella lotta contro l'epidemia in Spagna, e il personale della Clinica Mobile, compreso il responsabile del servizio Michele Zasa, è anch'esso sul campo in Italia per prestare la propria competenza.

Desideriamo estendere i nostri ringraziamenti a tutta la comunità del MotoGP e delle corse motociclistiche per tutti i loro sforzi. Per saperne di più su come potete contribuire a sostenere la campagna dell'associazione benefica ufficiale del MotoGP Two Wheels for Life, cliccate qui.

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti